No Tav: I movimenti studenteschi marchigiani non si fermano contro le ordinanze

no tav 1' di lettura 29/01/2012 - Venerdì all'alba sono stati effettuati decine di arresti contro attivisti del movimento NoTav. Come studenti medi e universitari delle Marche diamo la nostra solidarietà a tutti gli arrestati.

La politica continua a gestire la questione Tav solo sul piano dell'ordine pubblico e della repressione incurante del fatto che oltre quelle reti del NonCantiere c'è una popolazione che si oppone ad un'opera inutile, costosa e dannosa per l'ambiente. Il movimento NoTav è un laboratorio di resistenza contro le logiche del profitto e degli interessi di pochi per la difesa della valle bene comune. Il movimento non si è arreso di fronte alla militarizzazione della valle e siamo sicuri che non si arrenderà proprio ora. In Valle, infatti, abbiamo conosciuto e apprezzato la determinazione dei NoTav a preservare questo territorio.

Come studenti medi e universitari, da sempre vicini e partecipi alla lotta dei valsusini, respingiamo ogni tentativo di criminalizzazione del movimento. La valle non si arresta! liber* tutt*!

Movimento Studenti Macerata
Assemblea Permanente Urbino
Collettivo Studentesco 70C Fabriano
Collettivo Studentesco OPS Ancona
Collettivo Studentesco Senigallia
Collettivo Studentesco Corto Circuito Jesi






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2012 alle 00:05 sul giornale del 30 gennaio 2012 - 431 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, civitanova marche, ordinanze, no tav, movimenti studenteschi marchigiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uv3





logoEV
logoEV