contatore accessi free

Tolentino Humour, tutto pronto per la rassegna di arte umoristica

disegno 3' di lettura 29/02/2012 - Tutto pronto per l’edizione 2012 di Tolentino Humour la rassegna di arte umoristica che viene promossa dal Comune di Tolentino e dal Miumor, Museo Internazionale della caricatura nell’Arte, negli anni pari, in alternanza con la Biennale dell’Umorismo.

Come si ricorderà, Tolentino Humour si tiene dal 1976 ed è l’esposizione d'arte che, come detto, negli anni pari, intende proporre l’appuntamento speciale con il Museo Internazionale dell'Umorismo nell'Arte e, nel contesto, promuovere la Biennale internazionale dell'Umorismo nell'Arte dell' anno successivo. Personali e collettive di particolare prestigio hanno nel tempo valorizzato e rafforzato il prestigio del Museo e della Biennale. La storia di Tolentino Humour è caratterizzata da personali e collettive che hanno presentato autori di rilievo internazionale, da Federico Fellini a Galantara, alla Caricatura Macedone, all'editoria e grafica cinese contemporanea. Dal 2000, con la personale di Giorgio Ciommei, poi a seguire di Scalarini, Maccari, Ardito, Longanesi, si è voluto valorizzare e promuovere il Miumor con personali di autori già presenti nelle raccolte con opere particolarmente significative.

Dal 2010, con la personale di Dario Ballantini, si è invece voluto contribuire all’innovazione di Tolentino Humour, quindi a pensare ulteriori passaggi, in termini di contemporaneità, di attenzione ai nuovi indirizzi dell'arte contemporanea, di aree culturali di riferimento, di investimento finalizzato al "dopo evento", con particolare attenzione alla cosiddetta "legacy".

A seguito dell'incontro con Luca Beatrice, già curatore della rassegna d'arte "Tra il sublime e l'idiota" all’interno della 26° Biennale Internazionale dell'Umorismo nell'Arte", l'Amministrazione comunale ha condiviso l'idea di dedicare la 17° edizione di Tolentino Humour 2012) al tema, contemporaneo e internazionale, del "Graphic Journalism", ossia il giornalismo grafico dove l’immagine diventa cronaca, inglobando "fotografia, collage, varie tecniche pittoriche o del disegno mutuate dall'Arte grafica" , una nuova forma di giornalismo e d'arte, ricca di disegno caricaturale espressivo, nuova sfida verso tutte quelle forme d'arte che avevano escluso a priori il fumetto, oggi, con la graphic novel, negli scaffali delle librerie con storie "disegnate, autoconclusive, non seriali, in forma di libro".

Il graphic journalism fa oggi parte delle forme emergenti del giornalismo del futuro: un genere autonomo e riconoscibile accanto a internet ed alla fotografia, reportage a fumetti che racconta i fatti di cronaca, la politica, la contemporaneità, in modo maturo e valido sotto l'aspetto artistico. L'idea è quella di rappresentare un clima e proporre tendenze e stili, oltre l'atteggiamento “catalografico”.

La Direzione Artistica e curatela di Tolentino Humour 2012 è stata affidata a Luca Beatrice, in quanto in possesso di adeguato curriculum sul fronte della critica d'arte contemporanea ed esperienza consolidata sul fronte della ideazione - organizzazione di mostre d'arte. La rassegna d’arte verrà presentata con una conferenza stampa che si terrà mercoledì 14 marzo, alle ore 11.30, alla Sala Leopardi – Palazzo Agricoltura, in Ancona. In mostra oltre 100 tavole originali di Aleksandar Zograf, Sarah Glidden, Guy Delisle, Lamia Ziadè, Marco Corona, Vincenzo Filosa, Paola Cannatella & Giuseppe Galeani, Josh Neufeld.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-02-2012 alle 13:33 sul giornale del 01 marzo 2012 - 585 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino, disegno, arte umoristica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/vRR





logoEV