contatore accessi free

Tolentino: rimosso il traliccio abusivo per antenne di Colle Redentore

antenna 2' di lettura 20/03/2012 - Nei giorni scorsi, l’annosa vicenda del traliccio per antenne di altezza di 27 metri installato abusivamente in località Colle Redentore si è conclusa con lo smontaggio e la posa a terra dello stesso.

Riepiloghiamo sinteticamente la lunga vicenda correlata a tale opera, come detto abusiva: nel luglio 2005, in assenza di titolo autorizzativo, una emittente radiofonica con sede fuori provincia, installava su una area sita sul Colle Redentore un traliccio metallico di circa 27 metri di altezza per il sostegno di antenne ricetrasmittenti. Sulla scorta degli accertamenti svolti dal Comando di Polizia Municipale, veniva emanata una ordinanza con la quale si ingiungeva lo smontaggio e la rimozione di tale manufatto ed il ripristino dello stato dei luoghi.

Nel frattempo l’Amministrazione Comunale attivava un intervento di più ampio respiro volto ad una complessiva bonifica e razionalizzazione del sito. Tale intervento prevedeva il posizionamento delle numerose emittenti radiofoniche già presenti su un unico traliccio esistente e regolarmente autorizzato e la realizzazione, tramite costituzione di un apposito consorzio, di un nuovo traliccio per le emittenti televisive presenti sull’area. A seguito della citata ordinanza di demolizione si instaurava un lungo contenzioso giuridico ed amministrativo che terminava solo nel 2010 con la sentenza del TAR Marche che, rigettando tutti i ricorsi presentati dall’interessato, riconosceva la correttezza dell’operato della Amministrazione Comunale.

Dato il lungo tempo intercorso il Comune di Tolentino, onde evitare ulteriori rischi procedurali che avrebbero potuto fornire il fianco ad nuovi rinvii, ha reiterato l’iter amministrativo, prima con una nuova diffida a demolire poi con una ordinanza di demolizione, che, in caso di inadempienza, prevedeva l’intervento sostitutivo dell’Ente con totale addebito di ogni onere a carico del proprietario. Accertata ancora una volta la totale inerzia dei soggetti interessati, il Comune ha provveduto ad attivare la procedura di esecuzione coattiva richiedendo a cinque ditte Specializzate uno specifico preventivo per eseguire l’intervento di smantellamento e smontaggio. Solo giunti a questa fase gli interessati, preso atto della volontà e della determinazione della Amministrazione Comunale, hanno ritenuto di adempiere alle ordinanze emesse e nei giorni scorsi hanno provveduto allo smontaggio de traliccio in questione.

E’ con legittima soddisfazione che l’Amministrazione Comunale prende atto di tale ultimo intervento, che corona gli sforzi e l’impegno del Comune di Tolentino, sia per la bonifica ed il risanamento del sito in questione sia per il ripristino della legalità attraverso una continua e concreta azione di vigilanza del territorio. L’Amministrazione intende inoltre ringraziare e rendere merito a tutte le emittenti presenti sull’area che, con il loro atteggiamento collaborativo e costruttivo, hanno reso possibile il raggiungimento degli obiettivi prefissati sia per quanto riguarda la nuova organizzazione dell’area sia per la tutela della salute pubblica in tema di radiazione elettromagnetiche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2012 alle 14:35 sul giornale del 21 marzo 2012 - 535 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/wHz





logoEV