contatore accessi free

Simone Massi ai laboratori di 'C'era una volta'

arte 2' di lettura 23/03/2012 - Continuano con Simone Massi, sabato 24 marzo alla biblioteca Mozzi-Borgetti, gli appuntamenti di “C’era una volta…”, che per la prima volta si apre al mondo dell’animazione d’autore, con un progetto dell’associazione Les Friches, patrocinato dal Comune di Macerata e in collaborazione con l’Istituzione Macerata Cultura - Biblioteca e Musei.

“Artigiano resistente, artista, animatore, Simone Massi è l’eccellenza italiana nel settore dell’animazione -sostiene Samanta Ubaldi presidente dell’associazione- averlo ospite da noi è un onore, la sua arte fine ha un fascino particolare e profondo. I suoi corti mostrano la sua vita, che è la storia di una famiglia e di una terra, ma che a guardare bene è la storia di tutti noi”. L’appuntamento si suddivide in due momenti: laboratorio e incontro con l’autore. “Io so chi sono” è il titolo del laboratorio di fantasia e creatività (5-99 anni) che l’associazione Les Friches, ispirandosi ad un corto di animazione di Simone Massi, terrà in Biblioteca dalle 16.30 alle 18.30. "Sono mio nonno e mio padre...la casa dove sono nato, i posti che ho letto, sognato, le strade, i tetti e la terra chiusi dentro la valigia mia". Bambini e adulti saranno invitati a ripercorrere, in un viaggio nel tempo, la storia della propria famiglia attraverso la memoria degli affetti e dei luoghi.

Ognuno, nella propria valigia di cartone, metterà parole, disegni, rumori, odori...ricordi. Successivamente alle 19.00, in un incontro ad ingresso libero e aperto anche ai non soci, Simone Massi aprirà il suo mondo a quanti vorranno conoscerlo, parlando del suo minuzioso lavoro grafico-pittorico, di come si realizzano dei film di animazione e di quanta pazienza e fatica c'è dietro quella manciata di minuti incantevoli. Sarà un’occasione per conoscere uno dei più importanti autori del genere sia nazionale sia internazionale. La sua arte sapiente e artigiana è frutto di un percorso che mescola ricordi e sensazioni, colori e movimenti centripeti. I cortometraggi animati di Massi sono stati selezionati nei Festival di 54 Paesi del Mondo e hanno vinto oltre 200 premi. Finalmente con il suo nuovo lavoro “Dell’ammazzare il maiale” anche l’Italia sembra essersi accorta di lui omaggiandolo con una menzione speciale al Torino Film Festival 2011.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2012 alle 19:01 sul giornale del 24 marzo 2012 - 470 letture

In questo articolo si parla di arte, attualità, macerata, comune di macerata, simone massi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/wTz





logoEV
logoEV