Due servizi per promuovere libri e lettura

Lettura 3' di lettura 27/03/2012 - Promuovere la cultura del libro e la lettura. Ci sono questi due obiettivi dietro gli altrettanti servizi messi a punto e promossi dal Comune di Macerata, in collaborazione con l'associazione Banca del Tempo, e che proprio in questi giorni vengono rilanciati attraverso una nuova campagna di comunicazione con l'affissione di manifesti e la distribuzione di cartoline e di segnalibri all'interno delle varie associazioni che operano nel sociale e nelle scuole.

Si tratta delle iniziative denominate Il libro a domicilio a favore di disabili e anziani non autosufficienti e Un tappeto di libri rivolto ai più piccoli. L'obiettivo di Libro a domicilio è appunto quello di promuovere la cultura del libro e facilitare la possibilità di leggere anche a coloro che sono impossibilitati, per motivi fisici, a recarsi in biblioteca. Il servizio vuol essere anche un'occasione di socializzazione e di prevenzione della solitudine e dell'isolamento. Si tratta di un'opportunità che caratterizza e qualifica quei servizi di pubblica lettura ai quali la biblioteca comunale di Macerata sta orientando la propria ristrutturazione. Un ampliamento dell'offerta dei servizi reso possibile dalla disponibilità di volontari della Banca del Tempo a raggiungere nel proprio domicilio i lettori permanentemente o temporaneamente impossibilitati a recarsi nella sede di piazza Vittorio Veneto, per consegnare e ritirare i libri in prestito. Per quanto riguarda invece Un tappeto di libri si tratta di uno spazio tutto dedicato alla lettura "con" i più piccoli. Ogni lunedì, dalle 16 alle 18, nella biblioteca Mozzi Borgetti un adulto leggerà ad alta voce ai bambini libri e storie dedicati all'infanzia.

L'obiettivo è, attraverso un'azione importante qual è appunto quella della lettura, di aiutare i bambini nello sviluppo della propria personalità sul piano relazionale, cognitivo, linguistico, sociale e culturale "Sono iniziative - afferma l'assessore Stefania Monteverde - nate da una proposta che ci è stata rivolta dalla Banca del tempo accolta positivamente dall'Amministrazione perché si tratta di un progetto significativo. La convenzione che ci vede insieme è importante perché consente di costruire un tessuto di relazioni nella città che possono creare rapporti di buon vicinato e una bella struttura sociale. Elementi che sono stati alla base della messa in campo dei due progetti". Il presidente della Banca del Tempo, Anni Capitani sottolinea invece come "le iniziative siano state pensate ed organizzate in base alle esigenze di entrambi i soggetti" per costruire quel "welfare di comunità - interviene la dirigente dei Servizi sociali, Brunetta Formica - frutto di un reciproco scambio tra pubblico e privato. Si tratta di un nuovo modello di welfare che da statale si sta tramutando in comunitario e questa sarà la strada del futuro". Per quanto riguarda il servizio Il libro a domicilio, gli interessati potranno rivolgersi alla Banca del Tempo telefonando al 3406320171 o alla biblioteca comunale chiamando i numeri 0733 256364/360 o inviando una e-mail all'indirizzo di posta elettronica biblioteca@comune.macerata.it tutti i giorni feriali dalle ore 9 alle ore 12 (il sabato fino alle ore 12.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2012 alle 18:01 sul giornale del 28 marzo 2012 - 415 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/w3j





logoEV