contatore accessi free

Gli alunni della scuola primaria 'Enrico Medi' di Macerata visitano la Questura

Gli alunni della scuola primaria 'Enrico Medi' visitano la Questura 2' di lettura 28/03/2012 - Mercoledì mattina, 27 alunni della 3° classe a tempo pieno della scuola primaria “Enrico Medi” di Macerata accompagnati dalle maestre Isabella e Paola, hanno fatto visita alla Questura di Macerata dove hanno potuto assistere a brevi dimostrazioni da parte della Polizia Scientifica e del reparto dei Cinofili della Polizia di Stato provenienti dalla Questura di Ancona.

Dopo un’introduzione incentrata sull’importanza di coltivare fin da bambini la cultura della legalità per diventare un giorno adulti responsabili, gli alunni hanno assistito ad una dimostrazione da parte degli agenti del Gabinetto provinciale di Polizia Scientifica che hanno mostrato loro alcune tecniche adottate nel luogo ove si è verificato un reato. Il prelievo delle impronte digitali , l’uso di strumenti in grado di esaltarle e renderle visibili, hanno interessato molto gli alunni che hanno rivolto agli agenti numerosissime e interessanti domande. A seguire, i bambini hanno assistito con entusiasmo la simulazione dei due cani poliziotto giunti da Ancona: “Fran” , femmina di labrador specializzata nella ricerca di esplosivi e “Eston”, maschio di pastore tedesco specializzato invece nella ricerca di sostanze stupefacenti. Sia l’uno che l’altro, guidati dai rispettivi conduttori, sono riusciti, nell’arco di pochissimo tempo e tra gli applausi dei bambini, a trovare i “corpi del reato” che erano stati precedentemente nascosti. Infine, soprattutto per la gioia dei maschietti, è stato mostrato il poligono di tiro della Questura di Macerata ed illustrato, soltanto in modo virtuale, come si svolge un’esercitazione di tiro che, come per un bambino una verifica, rappresenta per un poliziotto una vera e propria lezione con tanto di voto finale! Inoltre, è stata colta l’occasione per sottolineare l’aspetto che riguarda la pericolosità delle armi che, se maneggiate da persone inesperte, sono a volte causa di vere e proprie tragedie.


   

da Questura di Macerata




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2012 alle 17:19 sul giornale del 29 marzo 2012 - 641 letture

In questo articolo si parla di attualità, questura di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/w5X





logoEV
logoEV