Sferisterio: torna la danza con Roberto Bolle

Roberto Bolle 1' di lettura 25/07/2012 - Roberto Bolle torna allo Sferisterio dopo cinque anni dall’esibizione con Alessandra Ferri che incantò il pubblico maceratese, grazie alla collaborazione tra il Macerata Opera Festival e Civitanova Danza, con il progetto Danza all’Opera.

Nel 2007 l’occasione era quella del tour di addio alle scene della prima ballerina della Scala, oggi Bolle torna per presentare il suo nuovo spettacolo: “Trittico Novecento”. Il programma raccoglie tre opere di altrettanti coreografi che hanno segnato la danza del secolo scorso, George Balanchine, Jiri Kylian e Roland Petit.

Il ballerino piemontese interpreterà per la prima volta “Who Cares?”, un balletto che il coreografo George Balanchine creò all’inizio degli anni ’70 sulle musiche di George Gershwin. Il programma riserva anche 27'52" di Jiri Kylian e "Le Jeune Homme et la Mort" di Roland Petit. Bolle non è da solo in questa avventura, ma è accompagnato da sei ballerini d’eccezione.

Sul palco con lui per “Who cares?” ci sono Juliana Bastos, Magali Guerry e Maria Gutierrez, ballerine del Toulouse Ballet. La coppia Nataša Novotná, Václav Kuneš si esibisce in 27’52” mentre Bolle conclude lo spettacolo con Lia Zhang, stella emergente dell’English National Ballet, in “Le Jeune Homme et la Mort”.

Intanto alle 12 va in scena l’Aperitivo Culturale agli Antichi Forni con Gilberto Santini e Silvia Poletti, a cura di Sferisterio Cultura. Tema del giorno: la fenomenologia Bolle.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2012 alle 17:45 sul giornale del 26 luglio 2012 - 421 letture

In questo articolo si parla di danza, macerata, spettacoli, sferisterio, macerata opera festival

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/B4Y





logoEV
logoEV