Tolentino: incendio Smaltite, revocato il divieto di consumo dei prodotti ortofrutticoli

1' di lettura 26/07/2012 - Come si ricorderà a seguito dell’incendio verificatosi il 18 giugno 2012 presso la Ditta Smaltite S.r.l. sita in Via G. Falcone del Comune di Tolentino, si ordinava, in via cautelativa, il divieto di consumo a scopi alimentari dei prodotti ortofrutticoli ed il divieto di raccolta dei prodotti cerealicoli coltivati nell’area di ricaduta delle polveri di combustione.

Dopo la revoca dell’ordinanza che vietava la raccolta dei prodotti cerealicoli, mentre si lasciava in essere il divieto di consumo, a scopi alimentari, dei prodotti ortofrutticoli che risultavano visibilmente contaminati da articolato nero di combustione, visti gli ultimi risultati delle analisi effettuate sui campioni di ortaggi prelevati in data 14 luglio 2012 nell’area di ricaduta delle polveri di combustione dalle quali risultano concentrazioni, per tutti gli IPA ricercati, inferiori ai livelli di determinazione sia sugli ortaggi tal quali che dopo lavaggio con acqua prima delle analisi, in considerazione della proposta di revoca totale presentata dall’Asur, il Sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi ha ordinato, con apposito atto, la revoca dell’Ordinanza Sindacale n. 77 per il divieto di consumo a scopi alimentari dei prodotti ortofrutticoli coltivati nell’area di ricadute delle polveri di combustione e precisamente nelle sotto elencate zone: C.da San Martino, C.da San Diego, C.da Le Grazie (tutte le Vie comprese all’interno della contrada), C.da Rosciano dal n. 1 al n. 4, C.da Pianibianchi dal n. 35 al n. 78. Quindi la situazione torna totalmente alla normalità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2012 alle 18:02 sul giornale del 27 luglio 2012 - 530 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino, incendio smaltite

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/B8h





logoEV