Carmen allo Sferisterio: un fascino straordinario

carmen 2' di lettura 29/07/2012 - Neanche l'inclemenza della pioggia e delle folate di vento – alquanto inusuali per una notte di mezza estate – hanno diminuito il fascino straordinario di Carmen, coraggiosamente andata in scena domenica 22 nel primo week-end del Macerata Opera Festival.

Un' opera, quella di Bizet, decisamente anticonformista per temi e profilo dei personaggi, specialmente Carmen così assetata di libertà, che la regia attualizzante di Serena Sinigaglia ha saputo interpretare con intelligenza e una buona dose di ironia.

La scenografia ridotta al minimo ha posto in risalto le soluzioni scelte per i costumi: i soldati di stanza a Siviglia, così simili ai reparti antisommossa che si vedono in tv di questi tempi, hanno aggiunto una nota d'inquietudine a quella che non è mai solamente rappresentazione teatrale, ma anche lettura e indagine della realtà che ci circonda. Gli ambienti del dramma sono scomparsi, lasciando un enorme vuoto punteggiato da piccoli cumuli di macerie.

Ad evocare le assolate e incantatrici atmosfere della Spagna del sud ci pensa la partitura di Bizet, di cui il maestro Dominique Trottein ha saputo esaltare la varietà dei registri espressivi evitando compressioni e appiattimenti. Notevole infine la prova dei cantanti, resa ancor più impegnativa – e perciò apprezzabile – dalle avverse condizioni meteo.

Le voci di Veronica Simeoni (Carmen) e Roberto Aronica (Don José) sono quelle che hanno maggiormente impressionato il pubblico: la prima per la facilità di passaggio dai toni dolci e sensuali a quelli aspri e fieri richiesti dal suo personaggio, la seconda per la timbrica tenorile esatta e coinvolgente. L'augurio, pertanto, è di risentire presto Carmen senza interruzioni nelle recite in programma e con il pieno appoggio della “baji”, la buona ventura così cara ai gitani e agli artisti di ogni epoca.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2012 alle 18:16 sul giornale del 30 luglio 2012 - 862 letture

In questo articolo si parla di cultura, fabrizio chiappetti, macerata, sferisterio, carmen

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ceh





logoEV
logoEV