contatore accessi free

Crisi Best, Luchetti replica a Rifondazione Comunista: 'Accuse pretestuose alla Regione'

marco luchetti 2' di lettura 01/08/2012 - "Un attacco pretestuoso, mosso più da ragioni di visibilità politica che da un autentico spirito di vicinanza ai lavoratori".

È la replica dell’assessore al Lavoro, Marco Luchetti, alle critiche mosse dal Partito di Rifondazione Comunista contro la Regione, in merito alla vicenda della Best.

“La vertenza è stata seguita costantemente dalla Giunta regionale che è sempre stata a fianco di chi rischia il posto di lavoro. Non siamo contigui a nessuna azienda, non avvalliamo scelte industriali che non condividiamo, ma amministriamo con coscienza e avendo ben chiaro che la salvaguardia occupazionale è uno dei pilastri su cui costruire e mantenere la coesione sociale della comunità marchigiana. Lo dimostrano le ingenti risorse investite per l’occupazione, per tutelare i lavoratori e le loro famiglie.

Grave è che Rifondazione Comunista contesti la partecipazione dell’azienda a un bando regionale, nel momento in cui quelle risorse potrebbero magari agevolare una soluzione del problema. La Regione non consente la partecipazione ai bandi a suo insindacabile giudizio. Viviamo fortunatamente in un contesto giuridico dove, indipendentemente da chi governa, si può accedere ai bandi se si dispone dei requisiti richiesti.

La Best non ha vinto niente. Ha partecipato a un bando perché aveva i requisiti per farlo, il suo progetto industriale è stato valutato da una commissione di esperti e si trova, con altri, in graduatoria. Il contributo è coperto da una fidejussione bancaria, per cui i fondi pubblici sono ampiamente garantiti in caso di insolvenza e del mancato impegno dell’azienda. Tutta la questione è sempre stata portata all’attenzione delle organizzazioni sindacali nella massima chiarezza.

Così come chiarezze e vicinanza la Regione ha avuto, anche la settimana scorsa, quando ha incontrato i lavoratori della Best e continuerà ad avere nell’incontro di venerdì prossimo con gli stessi lavoratori e con l’azienda. Questa è la verità, il resto sono parole in libertà, che non aiutano i lavoratori: cosa che invece sta facendo e continuerà a fare, concretamente, la Regione Marche”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2012 alle 17:28 sul giornale del 02 agosto 2012 - 628 letture

In questo articolo si parla di regione marche, rifondazione comunista, politica, marco luchetti, crisi best





logoEV
logoEV