contatore accessi free

Tolentino: Saperi e Sapori d'Ottocento, si inizia con il Banchetto del Re

Castello della Rancia Tolentino 2' di lettura 09/08/2012 - 'Di qui si va in Cuccagna a salvamento!' potrebbe essere il motto di 'RANCIA XIX Saperi e Sapori d'Ottocento' che inizia col 'Banchetto del Re', una Degustazione di Menu Storico con Trionfo di Teatro Musica e Danza, nella magica cornice del Castello della Rancia di Tolentino.

L'appuntamento con l'Ottocento, organizzato dall'Associazione Tolentino 815 e da Efesto Theatre, vive così un grande assaggio il 10 agosto con uno spettacolo sui generis, definito dagli stessi organizzatori, 'del gusto', uno 'sposalizio tra i Saperi ed i Sapori' dove la voce della Storia e della cultura si coniuga con i Sapori eccellenti del nostro territorio. Uno studio filologico è stato compiuto per l'occasione nell'elaborazione e riproposizione delle ricette di Antonio Nebbia del 1786, in un connubio stretto con i tanti momenti di spettacolo che apriranno una finestra sulla vita culturale e storica di quel secolo a noi ancora molto vicino.

Un recupero della memoria che passerà attraverso il fil rouge delle arti sceniche, povere e popolari o colte. Tutti gli interventi artistici sono stati costruiti ad hoc per le due serate del Banchetto che sicuramente rappresenta un quid unicum nel panorama rievocativo nazionale. Vi interverranno: Efesto Theatre con le pièces 'Faust e il Signore della Notte', 'Femmes d'Alger', 'Eos e Titono' e 'Tauromachia'; I Figli di Masaniello con azioni sceniche di commedia dell'arte tratte dai Pulcinella acquerellati di G.D. Tiepolo; Irene Grasso e Maurizio Massetti in 'Cara Pilla, il mondo è bello solo visto di lontano', una rilettura dell'epistolario tra Giacomo Leopardi e la sorella Paolina; Giulio Fotia, con le storie di sangue e patibolo raccontate da Mastro Titta, il carnefice del Papa Re che venne due volte a Tolentino per eseguire sentenze capitali; Pino L'Abbate con i suoi 'Cunti e ricunti', le antiche storie della tradizione campana; Les Isadorables, il gruppo di danza del Centro teatrale Sangallo diretto dalla coreografa Anna Zanconi.

Un Evento straordinario ed un'attenzione particolare al territorio che meritano una grande partecipazione di pubblico ed una sensibilità nuova da parte degli Enti pubblici.

Per informazioni e prenotazioni telefonare ai numeri: 0733.972937 – 0733960778 – 347.8985178 o visionare www.tolentino815.it www.efestotheatre.com






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2012 alle 18:33 sul giornale del 10 agosto 2012 - 614 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, tolentino, associazione tolentino 815, castello della rancia, saperi e sapori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CGU





logoEV
logoEV