Maxi truffa per evasione fiscale, 29 persone denunciate

1' di lettura 17/10/2012 - Il Gruppo Investigativo sulla Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza di Ancona, a seguito di articolate indagini di polizia giudiziaria delegate e coordinare dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Macerata, Dott. Andrea De Feis, ha scoperto nell’ambito dell’operazione denominata “Great Tower” una maxi truffa da oltre 600 mila euro per indebiti rimborsi Iva e di altri 400 mila euro in danno ad un ignaro istituto di credito.

P.E., noto pluripregiudicato fermano di 66 anni, secondo quanto accertato dai finanzieri in due anni di indagini, avrebbe creato un’organizzazione criminale gestendo le quote societarie di 11 società per una movimentazione di 60 milioni di euro. Nel tempo il 66enne avrebbe acquisito un notevole patrimonio immobiliare: ville, bar, un ristorante e auto di lusso, oltre 15 conti correnti bancari ottenuti attraverso prestanome e società a questi riconducibili.

Al termine dell’operazione, in totale sono 29 le persone denunciate dalla Guardia di Finanza per associazione a delinquere finalizzata alla truffa, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori. Tra queste anche il 66enne fermano e il figlio. Inoltre sono state sequestrate 3 abitazioni indipendenti, di cui una in costruzione ed un terreno del valore di mercato di circa un milione di euro, quote societarie riferibili a 11 società di capitali con sedi legali ed amministrative nelle regioni Marche, Emilia Romagna, Lazio, Sardegna, 9 auto delle quali 4 di grossa cilindrata e saldi attivi di 15 conti correnti intestati agli indagati.

Video di Laura Rotoloni








Questo è un articolo pubblicato il 17-10-2012 alle 00:09 sul giornale del 17 ottobre 2012 - 693 letture

In questo articolo si parla di cronaca, truffa, fermo, guardia di finanza, Sudani Alice Scarpini, evasione fiscale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/E34





logoEV