contatore accessi free

Pollenza: gasolio agricolo impiegato illecitamente per rifornire auto

guardia di finanza 1' di lettura 27/11/2012 - Per combattere il caro-benzina due uomini di Treia e Pollenza utilizzavano illecitamente il carburante agricolo anche per le auto, approfittando del prezzo decisamente basso di questo tipo di carburante, soltanto 0,93 euro al litro.

I due uomini sono stati denunciati dagli Agenti del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Macerata, i quali hanno sequestrato a Pollenza 3.124 litri di gasolio agricolo impiegato per rifornire gli automezzi.

Le Fiamme Gialle, che negli ultimi tempi hanno intensificato i controlli per smascherare le frodi in questo settore, hanno sequestrato anche un'autocisterna utilizzata per il trasporto del carburante agevolato, un serbatoio fuori terra nel quale era stato sversato il prodotto, un autocarro e un'autovettura.

Seguendo infatti il percorso di un’autocisterna, gli agenti hanno scoperto che il carburante a prezzo agevolato veniva sversato in un serbatoio fuori terra presente in un capannone di ricovero degli attrezzi nel comune di Pollenza , ovvero in una località diversa da quella indicata sui documenti che per legge devono scortare il gasolio agricolo.

L’accaduto ha fatto intuire che il gasolio agevolato scaricato nella destinazione non ufficiale potesse essere utilizzato per fini diversi da quelli agricoli. Esaminando il contenuto del serbatoio dell’autocarro e dell’autovettura presenti sul posto, gli agenti hanno scoperto che si trattava di carburante agevolato.

Sia il conducente dell'autocisterna che il destinatario del carico, rispettivamente residenti a Treia e a Pollenza, sono stati denunciati.






Questo è un articolo pubblicato il 27-11-2012 alle 21:12 sul giornale del 28 novembre 2012 - 511 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, gasolio agricolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/GAu





logoEV