contatore accessi free

Sabato 22 dicembre riapre la chiesa di San Filippo Neri in Macerata.

chiesa San Filippo Macerata 2' di lettura 19/12/2012 - La prima pietra venne posta il 17 dicembre 1697 e su di essa sorse a Macerata, su disegno di Gian Battista Contini, ricca di marmi e tele, in grandioso stile barocco, la chiesa di San Filippo Neri: la prima, in tutto il mondo, fuori di Roma, dedicata al grande Apostolo di Roma.

Dopo quindici anni di chiusura, a causa dei danni causati dal sisma nel 1997, sabato 22 dicembre la chiesa, da secoli fulcro della vita religiosa e culturale della città, verrà nuovamente riaperta al culto e affidata alla custodia pastorale del suo Rettore e Priore della Confraternita delle Stimmate di San Francesco, don Gianluca Merlini, in collaborazione con i consacrati «Figli del Sacro Cuore di Gesù» dell’Associazione Mariana «Regina dell’Amore».

Ricco ed intenso il programma previsto per la giornata, che si aprirà in mattinata, alle ore 10.00 presso l’Auditorium San Paolo di Macerata, con un Convegno di studi sul tema: «I beni culturali come risorsa educativa». Dopo i saluti del prof. Luigi Lacchè, Rettore dell’Università degli Studi di Macerata, dell’avv. Romano Carancini, Sindaco di Macerata e del dott. Antonio Pettinari, Presidente della Provincia di Macerata, alle ore 10.30 è prevista l’introduzione a cura di S.E. Mons. Claudio Giuliodori, Vescovo di Macerata - Tolentino - Recanati - Cingoli – Treia.

Seguiranno gli interventi di: prof. Massimo Montella, Docente dell’Università degli Studi di Macerata; mons. Stefano Russo, Direttore dell’Ufficio Nazionale dei Beni Culturali della CEI; prof.ssa Lorenza Mochi Onori, Direttore generale della Soprintendenza Marche; dott. Gian Mario Spacca, Presidente della Regione Marche. Prenderà poi la parola il prof. Lorenzo Ornaghi, Ministro dei Beni Culturali.

Alle ore 12.00 si svolgerà la Cerimonia di riapertura della chiesa di San Filippo Neri, con una breve presentazione dei restauri da parte di: dott. Pietro Marcolini, Assessore ai Beni e alle Attività culturali della Regione Marche; arch. Massimo Fiori, Direttore dei lavori; prof. Gabriele Barucca, Responsabile della Soprintendenza di Urbino; don Gianluca Merlini, Rettore della chiesa di San Filippo Neri. Sarà il Vescovo mons. Claudio Giuliodori a presiedere, in seguito, la Solenne Concelebrazione Eucaristica in programma per le ore 17.00.

In serata, sempre presso la chiesa restaurata, alle ore 21.00 si terrà il Concerto di Natale «Da Peranda a Bach, da Macerata a Dresda», diretto dal Maestro Marco Mencoboni in onore del compositore Marco Giuseppe Peranda di cui, recentemente, sono state ufficializzate le origini maceratesi (venne infatti battezzato nella Cattedrale di San Giuliano il 4 aprile 1626): l’esibizione, che prevede la partecipazione di Cantar Lontano & Canalgrande, adriatic baroque orchestra, verrà riproposta nello stesso luogo anche domenica 23 dicembre alle ore 17.00.

Per ulteriori informazioni: www.diocesimacerata.it e www.sanfilippomc.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2012 alle 14:58 sul giornale del 20 dicembre 2012 - 1789 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, macerata, claudio giuliodori, diocesi di macerata, curia di macerata, mons.giuliodori, chiesa san filippo macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/HrF







Cookie Policy