contatore accessi free

Prende il via la rassegna 'Teatri di famiglia' nei teatri della provincia di Macerata

Amat Marche 4' di lettura 20/12/2012 - Favorire la conoscenza e il piacere dell’arte teatrale presso le giovanissime generazioni. È con questo auspicio che nasce la prima edizione di Teatri di famiglia – rassegna promossa dalla Provincia di Macerata e dall’AMAT in collaborazione con i Comuni coinvolti – che da gennaio ad aprile si propone di offrire spettacoli di qualità a bambini, ragazzi e alle loro famiglie nel contesto dei teatri storici, dei musei e dei luoghi più suggestivi della provincia di Macerata.

Il progetto coinvolge giovani compagnie teatrali di innovazione e ricerca, specializzate nella produzione del repertorio per ragazzi, provenienti da tutta Italia o nate e operanti nelle Marche. Teatri di famiglia intende incrementare la nascita di un pubblico giovane, appassionato e consapevole e mira a mettere in rete l’offerta teatrale della provincia di Macerata rivolta bambini e famiglie attraverso un accurato e ricco cartellone unificato, che prevede dieci rappresentazioni domenicali.

Accanto agli appuntamenti programmati Teatri di famiglia intende estendere gli orizzonti didattico-formativi connessi all’arte teatrale. In particolare il progetto vuole creare occasioni d’incontro tra i bambini, le famiglie e le compagnie che si sono esibite in scena, attraverso un confronto fatto di domande, giochi e merende a base di prodotti tipici locali, allestimento in alcuni luoghi di spettacolo di librerie per l’infanzia, mostre mercato dei prodotti dell’artigianato artistico del territorio, in modo da sensibilizzare giovani e adulti alle eccellenze della provincia di Macerata.

Il primo appuntamento in cartellone è il 20 gennaio a San Ginesio dove il Teatro Leopardi accoglie la compagnia ICircondati con Tri, Quater!, uno spettacolo musicomico con protagonisti due clown e i loro strumenti musicali. Il Teatro Pirata con i Fratelli Scintilla, due abili ciarlatani, allestiscono il loro Carrozzone delle meraviglie il 27 gennaio al Teatro Feronia di San Severino Marche per mostrare a piccini ed adulti le loro improbabili invenzioni.

Il teatro lascia spazio alla danza il 3 febbraio al Teatro Velluti di Corridonia con l’energico e coinvolgente Hip hopera! della compagnia Botega che ripercorre le arie celebri della lirica con un linguaggio contaminato tra danza, break dance, acrobatica e arti circensi, fuse tra loro in un gioco semi-serio. Voglio la luna! è il titolo del poetico spettacolo in scena il 10 febbraio al Teatro Mugellini di Porto Potenza nato dalla collaborazione tra Teatro Pirata e Gruppo Baku – due realtà marchigiane di grande valore – e dal loro incontro con Fabio, un ragazzo affetto dalla sindrome di Down. Invitati a teatro da un'agenzia del mistero, Teatro Sovversivo, gli spettatori – il 3 marzo al Teatro Angeletti di Sant’Angelo in Pontano - saranno coinvolti attivamente in Dream theatre nell'aiutare un buffo e maldestro investigatore.

Teatri di Famiglia prosegue il 10 marzo al Teatro Cecchetti di Civitanova Marche con Cappuccetto Rosso di Ersilia Danza, uno spettacolo di danza che nasce dal desiderio di dare nuovi significati ad una delle fiabe europee più antiche e raccontate di tutti i tempi. Un papà alle prese con i tanti perché del suo bambino è al centro di Un treno di perché in scena il 17 marzo al Teatro Apollo di Mogliano ad opera della Compagnia Ferruccio Filipazzi.

Il 24 marzo a Pievebovigliana (Sala Polivalente) è ancora Cappuccetto Rosso a dare appuntamento ai piccoli spettatori con Ancora un Cappuccetto Rosso del Teatro del Canguro. Vediamo se, conoscendo già tutte le regole e tutte le premesse, ancora una volta Cappuccetto Rosso si lascerà ingannare e se il lupo furbo e cattivo si mangerà nonna e nipote. Due sono gli appuntamenti di aprile che concludono la rassegna.

Il 7 aprile al Teatro Marchetti di Camerino Il baule volante presenta Nico cerca un amico, tratto da un breve racconto di Matthias Hoppe lo spettacolo è una riflessione sull'amicizia e sulla diversità proposta in un linguaggio semplice e poetico. Il sipario di Teatri di famiglia si chiude il 14 aprile al Museo Ventura di Colmurano con Storie con le gambe per orecchie in partenza del Gruppo Baku, una scatola di racconti, costruita insieme da chi la porta e da chi ci guarda dentro, che nel tempo si svuota e si riempie, cambia e cresce.

Per informazioni: AMAT 071 2072439, www.amatmarche.net.


da AMAT
Associazione Marchigiana Attività Teatrali
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2012 alle 21:53 sul giornale del 21 dicembre 2012 - 480 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, , AMAT associazione marchigiana attività teatrali, teatri di famiglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Hwc





logoEV
logoEV