contatore accessi free

Ama, gruppi sul dolore e sul gioco d'azzardo patologico

gioco d'azzardo 2' di lettura 01/02/2013 - L’Associazione di Auto mutuo aiuto di Macerata (Ama) è impegnata sul territorio della Provincia con vari corsi, aperti a nuovi partecipanti e gratuiti, che cercano di aiutare le persone a superare specifici problemi attraverso il metodo del reciproco sostegno e del confronto delle esperienze vissute.

L’ultimo “nato” in casa Ama è il Gruppo rielaborazione del lutto la Lanterna, che si è attivato con la collaborazione del consultorio familiare Il Prisma di San Severino e la Caritas di San Severino. Perdere una persona cara è una delle esperienze più dolorose che ci si trova ad affrontare nella vita. L’elaborazione del lutto è un processo lungo e articolato: il gruppo offre la possibilità alla persona di condividere il proprio dolore, i propri sentimenti e le proprie difficoltà con altre persone che hanno vissuto la stessa esperienza. Nel gruppo inoltre i partecipanti cercano di rielaborare la propria perdita e di trovare nuove risorse per affrontare momenti di solitudine e sofferenza. Questo clima di sostegno reciproco e profonda condivisione favorisce l'ascolto e il sostegno, cercando insieme di ritrovare la serenità e la speranza. Gli incontri si svolgono con cadenza quindicinale, il giovedì, presso i locali del consultorio di San Severino Marche, in viale Mazzini, 94.

L’Ama è poi particolarmente impegnata, dal 2008 con i gruppi di sostegno ai giocatori patologici. Le persone o famiglie che condividono il disagio del gioco patologico, si uniscono attorno ad un obiettivo comune: fermare il comportamento disturbato del giocatore d'azzardo. Nel gruppo Ama la persona sperimenta le proprie risorse in ordine al conoscersi meglio, ad aumentare la propria autostima, a scoprire i propri limiti ed aumentare le proprie potenzialità, a creare o rafforzare una rete di supporto per il sostegno nel cambiamento. Attualmente sono attivi il gruppo Arcobaleno e il gruppo Giano a Macerata, che rispettivamente si svolgono di venerdì e di martedì, ogni settimana, nei locali presso viale don Bosco 36, dietro la piscina comunale e il gruppo Girasole a Porto Sant’Elpidio, con incontri a cadenza settimanale, il venerdì, presso i locali della Croce Verde in via del Palo, 10. Dopo un incontro pubblico a Civitanova Marche dello scorso 25 gennaio, su questa problematica, all’associazione è stato chiesto di aprire un gruppo anche nella città rivierasca, dove i giocatori patologici sono in aumento.

Per informazioni sui gruppi: 3498264230






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2013 alle 19:32 sul giornale del 02 febbraio 2013 - 509 letture

In questo articolo si parla di attualità, csv marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/IVD





logoEV
logoEV