contatore accessi free

Civitanova: Truffa telematica, nei guai un romeno

shopping 1' di lettura 06/02/2013 - Un cittadino rumeno 40 anni è stato deferito all’Autorità Giudiziaria di Macerata per truffa connessa al commercio elettronico.

I fatti si riferiscono ad una denuncia sporta da un civitanovese in occasione della quale lo stesso , assiduo frequentatore della rete con l’hobby degli acquisti via internet di materiale tecnologico e per la fotografia, dichiarava di aver acquistato on line un potente obiettivo fotografico. Al contempo, dichiarava di aver provveduto al pagamento dell’oggetto acquistato, con l’accordo, con il venditore, che il bene gli sarebbe pervenuto a breve.

Dopo alcuni giorni di attesa, l’acquirente si é insospettito in quanto, a fronte del corrispettivo di euro 500,00 regolarmente versato, l’oggetto non arrivava e non riusciva più a contattare il venditore. Su delega della Procura della Repubblica di Macerata, gli operantihanno proceduto con degli accertamenti di rito sul sito on line in questione, sui conti correnti bancari e su tutta una serie di elementi che hanno portato all’individuazione e identificazione del cittadino rumeno.

Attività resa peraltro difficoltosa per l’utilizzo strategico di cosiddetti prestanome. La Polizia di Stato, nel mantenere sempre alta l’attenzione verso il fenomeno delle truffe on line, invita i cittadini che frequentano la rete a prestare la massima attenzione nel compiere transazioni commerciali, ponendo in essere tutti quegli accorgimenti e facendo tutte le verifiche possibili per avere la certezza che la vendita andrà a buon fine, evitando altresì di farsi allettare da offerte “sospettosamente” convenienti.






Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2013 alle 19:36 sul giornale del 07 febbraio 2013 - 476 letture

In questo articolo si parla di polizia, truffa, civitanova marche, shopping, denuncia, elisa tomassini, e-commerce


logoEV
logoEV