contatore accessi free

Tolentino: 'Ben Hur', una storia di 'ordinaria' periferia in scena al teatro Don Bosco

cineteatro don bosco 2' di lettura 23/02/2013 - Martedì 26 febbraio, alle 21.15, su il sipario del Teatro Don Bosco di Tolentino con “Ben Hur”. Nicola Pistoia, cabarettista raffinato e poliedrico attore di prosa, porta in scena - nel duplice ruolo di attore e regista - una storia di ordinaria periferia, in cui si affronta con cinismo e ironia temi di scottante attualità: immigrazione, razzismo e sfruttamento.

Il titolo - che immediatamente ci rimanda a scenari da impero romano e da grande film hollywoodiano - non è affatto casuale: ci troviamo infatti nell'universo curioso dei figuranti che in costume da centurione o da antico romano si fanno fotografare accanto ai turisti nei pressi dei maggiori monumenti della capitale, ricavandone talvolta pochi spiccioli, talaltra delle vere fortune. Un espediente come un altro, per chi - ai confini della grande città - deve sbarcare il lunario fra le mille difficoltà della vita quotidiana. In questo ritratto tutto italiano, si inserisce un elemento disturbatore, un personaggio "straniero" che mette duramente alla prova i nostri pregiudizi e le nostre debolezze, costringendoci a una sana autocritica.

Nella vita disagiata di Sergio, ex stuntman di successo, oggi centurione da foto-ricordo al Colosseo, e sua sorella Maria, operatrice telefonica di una chat erotica, irrompe Milan, ingegnere bielorusso clandestino, pronto a qualsiasi cosa pur di guadagnare qualche soldo da mandare alla famiglia. È così che inizia una collaborazione, a dir poco iniqua tra il romano e l’immigrato, coronata dall’idea vincente di portare i turisti in giro per il Colosseo con una biga “alla Ben Hur”. Un’idea geniale che garantisce - sulla carta - dei guadagni enormi, ma l’idillio non può durare all’infinito: alcune novità rompono l’equilibrio che si è creato tra i due “disperati”, portando la storia ad un finale inatteso, non scontato, decisamente intenso ed impegnativo.

Ben Hur: inizio spettacolo ore 21.15. Biglietti in vendita sabato 23 e lunedì 25 febbraio dalle ore 18 alle ore 20; martedì 26 febbraio a partire dalle 18.15.
Per informazioni 0733 960059 – www.teatrovaccaj.it - info@teatrovaccaj.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2013 alle 16:35 sul giornale del 25 febbraio 2013 - 829 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, tolentino, Comune di Tolentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/JS6





logoEV
logoEV