Volley: pubblico record per la Lube, nove partite da tutto esaurito

lube logo 3' di lettura 06/03/2013 - Nove partite da tutto esaurito sulle undici giocate in Regular Season al Palasport Fontescodella dalla Cucine Lube Banca Marche.

Numeri decisamente da record, mai registrati nelle stagioni passate, che valgono da ulteriore testimonianza per il grande affetto che i tifosi biancorossi nutrono nei confronti dell'attuale squadra di Alberto Giuliani, che già nel pre-campionato aveva fatto registrare cifre importanti, sfondando il muro dei mille abbonamenti venduti.

L'impianto maceratese dispone soltanto di 2116 posti a sedere, una cifra che è stata superata già all'esordio stagionale in campionato contro Castellana Grotte (2370 spettatori), e poi in successione nelle gare casalinghe con Piacenza (giocata di sabato pomeriggio, 2138 spettatori), Latina (2673), Perugia (2212), Modena (2812), San Giustino (2137), Trento (2806), Verona (2353), e Cuneo (2880). Solo in due casi, invece sono rimasti dei seggiolini liberi sulle tribune del Fontescodella, ma davvero pochissimi: contro Vibo Valentia (11ª giornata di andata, giocata il 16 dicembre) gli spettatori sono stati infatti 1999, e nella gara con Ravenna (4ª giornata di ritorno, 20 gennaio), in cui il dato relativo al pubblico parla di 2081 spettatori.

D'altra parte, va pure detto il palasport maceratese si sarebbe probabilmente riempito anche qualora la sua capienza fosse stata di 4-5 mila posti. Tanto per citare due esempi (ma ce ne sarebbero altri): sicuramente sarebbe successo nella gara con Trento, per la quale i biglietti disponibili per la partita sono andati esauriti in poche ore e addirittura dieci giorni prima della data del match, e anche in quella giocata domenica scorsa contro Cuneo (biglietti esauriti già dal venerdì mattina).

Partite, in cui la società è stata purtroppo costretta a rifiutare migliaia di prenotazioni provenienti da ogni parte della penisola, per la piccola capienza del palasport. C'è un affetto incredibile per questa Cucine Lube Banca Marche, un amore che decisamente non ha confini.

Non ci credete? Per convincervi, allora, riportiamo le città di provenienza (senza considerare la regione Marche) di alcuni dei tifosi che hanno prenotato i biglietti per la partita giocata domenica scorsa contro la Bre Banca, città rilevate prese in ordine sparso proprio dal registro della biglietteria, sul quale sono state annotate le prenotazioni: Agrigento, Lanciano, Perugia, Lecce, Pineto, Teramo, Livorno, Rimini, Firenze, Foligno, Terni, Foggia, Napoli, Termoli, Chieti, Rieti, L'Aquila, Roseto degli Abruzzi, Pistoia, Forlì, Ravenna, Campobasso, Prato, Milano, Como, Tortona (Alessandria) e Ferrara.

Conti alla mano, la media degli spettatori registrati al Palasport Fontescodella di Macerata in queste undici gare di Regular Season è pari a 2405 unità: in molti sono insomma disposti a guardare la partita in piedi, pur di poter assistere dal vivo alle performance dei campioni d'Italia. Che va sottolineato, fanno puntualmente registrare il tutto esaurito anche quando giocano fuori casa.

Anche domenica 10 marzo a Vibo Valentia la Cucine Lube Banca Marche di Alberto Giuliani potrà contare sul sostegno dei propri tifosi: da Macerata partiranno infatti ben 30 suppoter biancorossi del club Lube nel Cuore, che per l'occasione hanno organizzato autonomamente una trasferta in pullman di due giorni (partiranno sabato e rientreranno subito dopo la conclusione della partita, percorrendo tra andata e ritorno ben 1600 km), da sfruttare anche per vistare qualche luogo suggestivo della splendida Calabria, e trascorrere qualche ora in amicizia (pure fuori dal palasport) con la sportivissima tifoseria della Tonno Callipo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2013 alle 18:25 sul giornale del 07 marzo 2013 - 391 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, lube, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/KhQ





logoEV