contatore accessi free

Taglio della vegetazione nei terreni incolti, arriva un’ordinanza

2' di lettura 20/04/2013 - Il Comune di Macerata ha emesso un’ordinanza finalizzata a salvaguardare l’igiene, la sicurezza e la salute pubblica, relativamente ad alcune problematiche legate a terreni incolti, appezzamenti privati che confinano con strade pubbliche e mancata regimentazione delle acque meteoriche in corrispondenza di aree in cui risultano attivi cantieri edili.

All’interno del territorio comunale sono presenti frustoli di terreno, giardini, orti, cortili o pertinenze di edifici che si trovano in condizioni tali da compromettere il decoro della città e rappresentare un possibile problema per l’igiene e la salute pubblica. A causa dell’incuria e dell’abbandono da parte dei loro proprietari, la vegetazione erbacea, i rovi e gli arbusti sono lasciati crescere in maniera incontrollata, tanto da favorire la concentrazione di insetti, rettili, ratti ed altri animali nocivi e da aumentare il rischio di incendi nel periodo estivo.

La stessa problematica interessa i numerosi appezzamenti privati confinanti con strade pubbliche, che spesso creano gravi problemi di visibilità e viabilità a causa dell’incuria favorendo vegetazione incolta, con siepi e rami delle piante che si affacciano oltre il limite della proprietà privata.

Inoltre, in alcune aree in cui sono attivi cantieri edili, esiste il problema della mancata regimentazione delle acque meteoriche che, in caso di forti precipitazioni piovose, determina il ruscellamento di fango, acqua, e sedimenti di vario genere tali da determinare il malfunzionamento delle fogne.

L’ordinanza stabilisce quindi che i proprietari di frustoli, orti, cortili e così via debbono provvedere al taglio regolare della vegetazione, alle eventuali disinfestazioni e derattizzazioni, alla regolazione delle siepi, all’estirpazione dell’erba lungo le recitazioni o i muri di cinta e al taglio dei rami e delle piante che fuoriescono dal limite della proprietà privata.

Infine l’ordinanza si rivolge a tutti i responsabili dei cantieri edili che debbono provvedere a garantire la regimentazione delle acque meteoriche, la stabilità delle scarpate e la pulizia della strada.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2013 alle 15:31 sul giornale del 22 aprile 2013 - 703 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/L3w





logoEV
logoEV