Aree giochi: al via il piano di sostituzione e implementazione delle attrezzature

2' di lettura 04/10/2013 - L'Amministrazione comunale ha avviato un programma di razionalizzazione delle aree gioco finalizzato in primo luogo a garantire la sicurezza dei bambini.

In particolare le attrezzature giochi nelle varie aree della città presentavano delle problematiche legate alla vetustà e di conseguenza alla pericolosità per i bambini che ne usufruscono. In seguito ad alcuni sopralluoghi e verifiche, è stato redatto un piano di razionalizzazione sia delle attrezzature sia delle aree al fine di rimuovere i giochi pericolosi e diminuire il numero delle aree gioco con eliminazione di quelle sottoutilizzate o non utilizzate.

Il piano ha consentito anche di procedere alla rimozione graduale dei giochi pericolosi ed alla progressiva sostituzione con altri nuovi. Il programma di sostituzione sta procedendo con le seguenti modalità: con fondi relativi al bilancio 2012 sono stati finanziati gli interventi nelle aree dello stadio della Vittoria e di via Weiden. Per l'acquisto si è dovuto procedere attraverso una gara sulla piattaforma MEPA, come previsto dalla vigente normativa e questa nuova modalità ha comportato, purtroppo, alcuni ritardi di tipo amministrativo.

Nei giorni scorsi l’iter burocratico è stato ultimato e di conseguenza entro una ventina di giorni questi due interventi saranno materialmente implementati. Inoltre, utilizzando l'equo- indennizzo percepito dal Cosmari per l'anno 2012, si è potuto procedere ad un acquisto aggiuntivo: infatti è già avvenuta la posa in opera di un nuovo gioco nell'area di Via Tano a Sforzacosta. Nel bilancio 2013 sono state stanziate altre risorse per l'acquisto dei giochi.

Con una delibera approvata ieri dalla Giunta si è proceduto, infatti, all'assegnazione delle risorse, in totale 90.000 euro, destinate alle aree di Collevario, quartiere Pace (via Borghi) e Villa Potenza (area demaniale). Attraverso altre piccole somme a disposizione ed eventuali ribassi d'asta si interverrà anche in altre piccole aree come, ad esempio, in via Due Fonti. Con parte dell'equo-indennizzo 2013, infine, si procederà all'acquisto di giochi per la scuola elementare di Sforzacosta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2013 alle 17:44 sul giornale del 05 ottobre 2013 - 636 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, area giochi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/SE9





logoEV