'Macerata Moderna', attesa per la lectio magistralis di Paolo Castelli

2' di lettura 07/10/2013 - Successo di pubblico per Macerata Moderna – Fotografie d’architettura dal Ventennio ad oggi, la mostra fotografica organizzata nella Specola della biblioteca Mozzi Borgetti dall’associazione culturale Punto ed a Capo in collaborazione con il Comune, la Provincia e l’Ordine degli Architetti di Macerata.

Inaugurata lo scorso 28 settembre, per chiudere i battenti il prossimo 17 ottobre, l’esposizione comprende anche una serie di iniziative collaterali, tra cui visite guidate e tavole rotonde, che vedono una grande partecipazione non solo degli addetti ai lavori. In questo senso per Riflessioni sull’Architettura, mercoledì (9 ottobre), alle ore 21, nella sala Castiglioni della biblioteca comunale si terrà un momento di approfondimento sul tema L’abitare cui interverranno l’assessore alla Cultura, Stefania Monteverde, Barbara Orlandi, insegnante di Lettere e Filosofia e gli architetti Lucia Taffetani (Erap Macerata), Danilo Guerri, Lorena Luccioni, Giovanni Marucci e Piero Orlando (presidente dell’associazione Spazio Lavi).

Ma l’attesa è tutta per la lectio magistralis dell’architetto Paolo Castelli che giovedì (10 ottobre), alle ore 9.30, nella sala convegni di Banca Marche parlerà sul tema Dare forma allo spazio. Paolo Castelli si è laureato in Architettura a Roma nel1947. Ha sempre operato nelle Marche nel campo dell'architettura e dell'urbanistica ed è stato fondatore nel 1973 dello studio professionale "Gruppo Marche". “Innumerevoli le sue realizzazioni in architettura - scrive Lucio del Gobbo - nelle quali ha espresso con coerenza alcuni principi fondanti del suo metodo: la compenetrazione di spazi dall’interno all’esterno con disposizione, nell’edificio, di fasce aperte al posto dei soliti "buchi" delle finestre; la ricerca di una razionalità commisurata all’uso, e alla "ragione" sia estetica che funzionale del manufatto edile con l’esclusione di decori e strutture fittizie prese in prestito da un passato inattuale; l’uso di materiali non estranei per provenienza e caratteristiche al luogo di realizzazione; infine la necessità di progettare e sperimentare attraverso il disegno”.

Infine, per quanto riguarda le visite guidate, dopo quelle organizzate al Liceo artistico di Macerata, al Tribunale e alla chiesa di Consalvi, l’ultima è in programma venerdì prossimo (11 ottobre), alle ore 11, proprio nello studio Gruppo Marche fondato dall’architetto Paolo Castelli. Il programma completo di Macerata Moderna su www.comune.macerata.it, www.puntoeacapo.it Info: 333 4758156- 3335941106.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2013 alle 18:25 sul giornale del 08 ottobre 2013 - 506 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, macerata moderna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/SLF





logoEV
logoEV