contatore accessi free

Indagato per truffa e peculato si toglie la vita, vittima un ex dipendente comunale

Polizia generico 1' di lettura 18/10/2013 - Dipendente del comune di Macerata, ndagato per peculato e truffa, si impicca in un appartamento di sua proprietà di via Roma.

Giuseppe Garufi, che lavorava come addetto al servizio certificazione, era indagato insieme al fratello e ad una bancaria del posto perchè sospettato di aver chiesto somme di denaro a immigrati extracomunitari che chiedevano i ricongiungimenti familiari e di aver appiccato un incendio nell'archivio dell'Ufficio Urbanistica del Comune.

Venerdì, attorno alle 13, secondo il primo accertamento da parte della Polizia, l'uomo si sarebbe impiccato nella casa di sua proprietà dove però si recava saltuariamente.

Sul posto, oltre la Polizia incaricata delle indagini, i sanitari del 118 che però hanno potuto solo constatare il decesso.






Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2013 alle 20:16 sul giornale del 19 ottobre 2013 - 674 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, macerata, 118, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/Ti2

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici





logoEV
logoEV