Operazione 'Speedy Coca': arresti e perquisizioni sulla costa maceratese per droga

carabinieri 1' di lettura 18/10/2013 - Dalle prime luci dell’alba di venerdì una sessantina di Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche (MC), hanno eseguito una serie di arresti e perquisizioni nell’ambito dell’indagine denominata “speedy coca”.

Spacciatori che si muovevano con estrema velocità sul territorio della costa maceratese e fermana per effettuare consegne “porta a porta”. I pusher consegnavano lo stupefacente a domicilio, nelle auto degli assuntori, ma anche dinanzi ad uffici pubblici e in strutture sanitarie. Fra i consumatori anche molti professionisti civitanovesi. Cinque mesi di intercettazioni telefoniche e nevrotici pedinamenti avevano già portato all’arresto in flagranza di 5 persone, al deferimento di altre 77 per detenzione e spaccio di droga, col rinvenimento di oltre 6 etti fra cocaina e marijuana.

Nella mattinata di venerdì, oltre 60 carabinieri della Compagnia di Civitanova, dalle prime luci dell’alba, hanno dato esecuzione a 5 ordinanze di custodia cautelare e 9 perquisizioni domiciliari emesse dal Tribunale di Macerata e disposte dalla Procura della Repubblica di Macerata.






Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2013 alle 15:51 sul giornale del 19 ottobre 2013 - 629 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Thl