Martedì ''La Traviata'' debutta in Oman

2' di lettura 21/10/2013 - Il giorno del debutto in Oman è arrivato. Martedì (22 ottobre) va in scena “La traviata” di Verdi nel celebre allestimento firmato da Henning Brockhaus e Josef Svoboda al Royal Opera House di Muscat.

Sul palco Desirée Rancatore nel ruolo di Violetta Valéry, Francesco Meli interpreta Alfredo Germont mentre Giovanni Meoni è il padre, Giorgio Germont, e Gabriella Sborgi è Flora Bervoix. Dirige John Neschling, il direttore principale del Teatro Municipale di San Paolo in Brasile. È la prima volta che lo Sferisterio va all’estero con una intera produzione, partecipando come aggregatore di un progetto che coinvolge vari soggetti protagonisti delle Marche tra cui la Fondazione Orchestra Regionale delle Marche, il Coro Lirico Marchigiano “V.Bellini”, il Teatro Pergolesi di Jesi e il Consorzio Marche Spettacolo.

La Royal Opera House di Muscat, istituita per decreto reale nel 2001 e costruita con numerose aggiunte e ampliamenti nel decennio successivo, è il progetto culturale di punta della monarchia dell’Oman e si sta rapidamente imponendo come meta privilegiata per le principali compagini internazionali. Il soggetto dell’opera verdiana, mai eseguita nella regione, costituisce una sfida importante per le politiche culturali di una monarchia islamica: portare in scena la storia di una prostituta nei Paesi del Golfo ritrova tutta la carica eversiva che “La traviata” doveva avere in Italia ai tempi di Verdi.

La presenza del Macerata Opera Festival si inserisce quindi in un complesso e a tratti contraddittorio processo di rinnovamento culturale e in un dibattito più che mai acceso. Dopo la “prima” seguono altre due recite: il 24 e il 26 ottobre. Contemporaneamente, lo Sferisterio è impegnato in Russia. Con il world sponsor Giovanni Fabiani, leader nelle calzature femminili nello stato moscovita, e grazie al sostegno della Regione Marche - ufficio internazionalizzazione, fino al 25 ottobre il Macerata Opera Festival è protagonista di due appuntamenti.

Il primo a Mosca dove si mette in scena lo spettacolo del format Festival Off, “Da Verdi a Mina”, e il secondo a San Pietroburgo dove si presenta l’offerta turistica ad oltre cento tour operator nazionali. In collaborazione con Enit, Ambasciata Italiana a Mosca e l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, lo spettacolo “Da Verdi a Mina” debutta il 23 al Teatro Na Strastnom, alla presenza delle massime istituzioni del turismo e della cultura italiana e russa. Da ricordare che il Direttore dell’agenzia russa del Turismo è stato ospite a Macerata durante le prime del 19 e 20 luglio scorso. Si tratta di una delle iniziative di punta dell’anno incrociato del turismo Italia-Russia. A San Pietroburgo si presenta il pacchetto turistico Macerata-Sferisterio, con lo shopping tour presso l’azienda fermana Giovanni Fabiani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2013 alle 17:38 sul giornale del 22 ottobre 2013 - 699 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, comune di macerata, la traviata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TnL





logoEV