Il cuore di Macerata batte ancora: domenica un percorso inedito per riscoprire la città

macerata 1' di lettura 30/10/2013 - “Spesso attraversiamo le vie ombreggiate del centro storico senza mai alzare la testa, senza soffermarci a guardare le grandiose finestre michelangiolesche o i raffinati intagli delle pietre dei palazzi.

E pensare che il letterato del Cinquecento, Dionigi Atanagi da Cagli così si esprimeva a proposito di Macerata: “La città di fuori è assai grande, con mura di mattoni, e dentro è comodamente e magnificamente abitata, con belle case e palazzi, de’ quali v’è buon numero”. La passeggiata che faremo insieme ci consentirà di ammirare, con calma e attenzione, il cuore del centro storico che ha assunto una forma interessante e significativa proprio negli anni in cui l’ha visitata Dionigi. Il Cinquecento è, infatti, il secolo d’oro per Macerata che assurge al rango di capoluogo dell’estesissimo territorio della Marca e diventa quindi sede dei Cardinali pontifici.”

Domenica 3 novembre in piazza Libertà ore 17 la professoressa Angela Montironi sostiene il patto di cittadinanza predisposto dal Coordinamento, per focalizzare l'attenzione sulla peculiarità del patrimonio storico e urbanistico presente nel centro storico, chiedendo che questi luoghi siano pienamente recuperati e fruibili, così da esprimere il valore che possono avere per tutti i cittadini di Macerata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2013 alle 21:54 sul giornale del 31 ottobre 2013 - 492 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, coordinamento, Coordinamento centro storico Macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TQq





logoEV