contatore accessi free

Morrovalle: l'opposizione chiede un consiglio comunale urgente sulla centrale biogas di Corridonia

Biogas 2' di lettura 18/01/2014 - Abbiamo letto con attenzione le dichiarazioni rilasciate dal sindaco Montemarani in merito alle ultime vicende della tormentata storia delle centrali Biogas. Montemarani, con estrema sorpresa, sembra diventare improvvisamente un acerrimo nemico di queste centrali che stanno tormentando molte città, Morrovalle compresa.

Il nostro Comune si è caratterizzato in questi due anni per un COLPEVOLE SILENZIO di fronte al problema (la centrale è praticamente sul nostro territorio) e per una TOTALE IMMOBILITA'.
Eppure l'Amministrazione morrovallese era informata di ogni passaggio amministrativo.
Gli elaborati del progetto della centrale furono presentati ai comuni di Corridonia, Morrovalle, Monte S. Giusto (e in Provincia di Macerata) nell'AUTUNNO 2011.
Da allora solo poche parole e niente fatti da parte dell’amministrazione Montemarani.

E’ perciò sorprendente sentire Montemarani dire che “è fuori dalla grazia di Dio” il rilascio delle autorizzazioni e criticare l’iter che ha portato alla costruzione della centrale di Sarrociano, dopo che ha lasciato scorrere un intero anno (dall’autunno 2011 al novembre 2012) prima che la questione potesse essere discussa in un Consiglio Comunale dove , la maggioranza, votò una serie generica di inviti ad una maggiore attenzione ad ARPAM, ASUR, Forestale e Regione.

In quello stesso Consiglio, bocciando una mozione presentata da parte dell’opposizione, il sindaco e la sua maggioranza non hanno voluto sostenere (ad adiuvandum) il comune di Corridonia nel ricorso presentato al TAR contro il rilascio dell’autorizzazione. Ricorso poi vinto da Corridonia.
Nelle ultime settimane la questione è tornata di primaria importanza vista la possibilità di sottoporre a “Valutazione di Impatto Ambientale” postuma anche gli impianti già costruiti.

Per far passare il sindaco e l’amministrazione dalle parole ai fatti, i tre gruppi di opposizione, hanno presentato una richiesta di convocazione urgente di consiglio comunale per martedi 21 dove si possa, per la prima volta, finalmente impegnare l’amministrazione di Morrovalle a tutela dei propri cittadini presentando ricorso contro il recente provvedimento della Provincia di Macerata (che accoglie a “Valutazione di Impatto Ambientale Postumo” la centrale di Sarrocciano) ed a costituirsi in giudizio contro il ricorso presentato dalla società costruttrice dell’impianto.
Infatti, ricordiamo ancora una volta, che la centrale di Sarrocciano, pur essendo nel territorio di Corridonia, vede ricadere gli effetti principalmente sulla popolazione di Trodica di Morrovalle. Popolazione che fino ad oggi è rimasta TOTALMENTE ORFANA di ogni tutela e rappresentanza da parte del Comune di Morrovalle.


Dai Gruppi consiliari "Nuovo Airone" - "Per Morrovalle"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2014 alle 13:36 sul giornale del 20 gennaio 2014 - 1351 letture

In questo articolo si parla di politica, morrovalle, aria nuova, Nuovo Airone, Per Morrovalle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/XfI





logoEV
logoEV