Tolentino: la compagnia della Rancia si sposta a Senigallia. Marconi, 'Ci ha colpito l'entusiamo'

convenzione tra Comune di Senigallia e Compagnia della Rancia 3' di lettura 05/02/2014 - Taglio del nastro, simbolico, per il progetto strategico di collaborazione tra il Comune di Senigallia e la Compagnia della Rancia di Tolentino specializzata in Teatro musicale.

Il progetto, delineato nella convenzione per poter chiedere al Ministero dei Beni culturali la costituzione di un Teatro stabile privato, prevede l'utilizzo da parte della Compagnia della Rancia di Saverio Marconi del teatro La Fenice per l'allestimento e la produzione dei suoi spettacoli. “Il progetto concreto, nei suoi dettagli, lo programmeremo nei prossimi giorni insieme al Comune di Senigallia- precisa Saverio Marconi della Compagnia della Rancia- Non arriviamo qui con un progetto già stabilito che si insedia. Si crea insieme”.

Una collaborazione nella gestione della stagione di prosa che allunga la programmazione del teatro ma, tengono a precisare, non toglie nulla alla città. “La convenzione, che ha durata di 4 anni, prevede solo la condivisione della stagione di prosa che sarà annualmente definita insieme- conferma il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi- Questo per garantire il calendario teatrale gestito dall'Amat”. L'accordo, fortemente voluto dall'Amministrazione, prevede inoltre il coinvolgimento delle compagnie locali, corsi per avvicinare la gente al teatro e molte altre attività da stabilire nel corso del tempo. “Per noi è un grande risultato, che ci inorgoglisce e che ci permette di avere un ruolo centrale, a livello regionale, nella produzione e promozione dello sviluppo culturale e turistico”-prosegue il primo cittadino.

Concorde l'assessore alla cultura della Regione Marche Pietro Marcolini. “Senigallia è una città specializzata nelle idee legate agli aspetti turistico-ricettivi-alberghieri, evocate dal Summer Jamboree e dal CaterRaduno, che si aprono ad un certo tipo di spettacoli- osserva Pietro Marcolini- Con questa convenzione il circuito teatrale marchigiano si arricchisce e valorizza in quella logica di integrazione e di rete di produzioni che ha ricadute culturali per l'intera regione e ricadute economiche per Senigallia”. Infatti il personale artistico e tecnico soggiornerà in città nei periodi di allestimento degli spettacoli e la residenzialità della Compagnia comporterà un forte impatto mediatico e di promozione turistica.

Senigallia è una città viva, molto ricca in cui ci si diverte- aggiunge Gilberto Santini, direttore dell'Amat- Sono convinto quindi che questo percorso con la Compagnia della Rancia, che da 30 anni fa teatro popolare d'arte, la cultura e appunto l'arte possono trovare benefici e vivere meglio. E' quello di cui abbiamo bisogno”. Convinzione che trova conferma nella scelta, ricaduta proprio sulla spiaggia di velluto, da parte della Compagnia della Rancia di Tolentino.

Ci ha colpito molto l'entusiasmo di Senigallia e la sua voglia di fare- dichiara Marconi- Noi, ovviamente, continueremo a dare vita alle nostre produzioni ma con l'obiettivo di valorizzare i giovani ed i nuovi talenti e di attirare nuova gente a teatro. Questi due aspetti sono una missione per la Compagnia della Rancia”.

Compagnia di Tolentino che, d'ora in poi, avrà la sua residenza a Senigallia dove ha trovato nella Fenice le caratteristiche fondamentali per il teatro musicale che non tutti i teatri garantiscono: l'ampiezza e la quasi totale piattezza del palco, che permette a tutto il pubblico di vedere bene, oltre gli 850 posti. “E' una nuova opportunità di crescita sia per la Compagnia di Saverio Marconi che per tutta la regione. Per questo siamo con Senigallia e la Rancia- conclude Giuseppe Pezzanesi, sindaco di Tolentino- E' ora di dire basta al campanilismo”.








Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2014 alle 19:12 sul giornale del 06 febbraio 2014 - 1082 letture

In questo articolo si parla di teatro, regione marche, comune di senigallia, maurizio mangialardi, teatro la fenice, senigallia, spettacoli, tolentino, Sudani Alice Scarpini, compagnia della rancia, saverio marconi, convenzione, giuseppe pezzanesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/X5a





logoEV