contatore accessi free

Volley: super Lube al PalaPanini, Modena stesa 3-0

lube volley 7' di lettura 23/02/2014 - I problemi in trasferta sembrano ormai un lontano ricordo per la Cucine Lube Banca Marche, che dopo la vittoria di mercoledì scorso a Cuneo si impone al Pala Panini di Modena, battendo con un secco 3-0 (25-21, 25-19, 25-18)i padroni di casa allenati da Angelo Lorenzetti nel big match della 7ª giornata di Regular Season.

Prova autoritaria quella sfoderata dai cucinieri nel magnifico colpo d’occhio dell’impianto modenese, dove a fare la differenza per la squadra di Giuliani, sostenuta incessantemente dai tanti tifosi arrivati da Macerata, è stata la grande determinazione con cui è stata in campo per tutta la gara, limitando al massimo gli errori e sfoderando carattere, nervi saldi e grandi colpi in ogni momento caldo dei vari set. Ottima la regia di Michele Baranowicz, esaltato dal ritorno davanti al suo ex pubblico. Suo il titolo di Mvp decretato da giornalisti presenti, di Ivan Zaytsev invece quella del top scorer (17 punti, 45% in attacco su 29 palloni, 4 muri).

Con i tre punti chiusi in cassaforte la squadra marchigiana mantiene il primato nella classifica con quattro lunghezze di distacco su Piacenza, ieri vittoria per 3-0 nell’anticipo con Latina. Copra che mercoledì prossimo recupererà la gara con Ravenna ed in caso di vittoria piena si porterebbe a -1 dai biancorossi, rendendo alquanto avvincente questo finale di stagione regolare, che ha ancora tre giornate di gare in programma e la sfida tra Lube e Piacenza fissata al Palasport Fontescodella di Macerata proprio nell’ultima domenica utile per conquistarsi un posto nella griglia dei play off.

La partita

Biancorossi in campo con l’identico sestetto delle ultime due uscite vincenti: Parodi e Kovar formano la diagonale di posto 4, Kurek non ancora al meglio parte dalla panchina. Sulla sponda di casa Sket gioca opposto al palleggiatore Bruno, Ngapeth e Kovaceciv sono invece i martelli di banda, con Sala e Beretta al centro. I biancorossi si aggiudicano il primo set prendendo un buon margine di vantaggio già in avvio: 2-0 con un muro vincente di Zaytsev, 8-5 dopo l’attacco out di Ngapeth che convince il tecnico di casa Lorenzetti a chiamare il time out. Modena prova a più riprese a rifarsi sotto appoggiandosi sugli attacchi di Sala e Ngapeth, mentre la squadra di Giuliani compensa il cambio palla altalenante con un buon lavoro nel muro-difesa, ed anche mettendo in difficoltà gli avversari col servizio.

E’ così quando la battuta di Stankovic consente al connazionale Podrascanin di contrattaccare di prima intenzione per il punto del 19-16. I padroni di casa tornano a sperare nella rimonta dopo il muro di Beretta su Parodi che fissa il -1 (20-19), è quindi un errore di Sala a consegnare virtualmente il set ai cucinieri. 23-20, chiuderà Zaytsev (7 punti) sul 25-21. Nel secondo parziale, che ha visto Modena recuperare subito dallo 0-4, la Cucine Lube Banca Marche pigia nuovamente sull’acceleratore con un muro di Zaytsev su Ngapeth (16-14), seguito poco dopo da un contrattacco vincente di Parodi (5 punti, 57% in attacco) che lancia definitivamente la fuga biancorossa (18-15). Lorenzetti prova a raddrizzare la situazione per i modenesi attingendo a piene mani dalla panchina (dentro Bartman per Sket e Deroo per Ngapeth), ma il finale è un monologo dei maceratesi, che alzano il muro (4 vincenti) sulle velleità dei padroni di casa. Il blocco di Zaytsev su Deroo vale il 24-19, quello successivo di Stankovic su Kovacevic chiude le ostilità sul 25-19.

Il terzo parziale diventa quasi una formalità per una Cucine Lube Banca Marche insidiosa con la battuta, regolare nel cambio palla e generosissima in difesa. Le sorti del parziale sono sempre ben salde nelle mani dei biancorossi, che registrano il massimo vantaggio sul 16-11, ed utilizzano per il giro in prima linea Kurek al posto di Parodi quando Casa Modena, con la diagonale Kampa-Sket, aveva dato segni di ripresa, prima di cedere del tutto commettendo in attacco un errore dietro l’altro (14 totali nell’arco della gara). Finisce 25-18 e 3-0.

Il tabellino

CASA MODENA: Manià (L), Sala 8, Sket 7, Deroo 3, Kampa, Bartman 3, Beretta 2, Bruninho 2, Hendriks n.e., Kovacevic 7, Ngapeth 10, Bossi. All. Lorenzetti.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Henno (L), Parodi 8, Zaytsev 17, Stankovic 9, Patriarca, Kovar 8, Monopoli n.e., Giombini n.e., Kurek 1, Baranowicz, Podrascanin 8. All. Giuliani.

ARBITRI: Simbari (MI) – La Micela (TN).

PARZIALI: 21-25 (29’), 19-25 (29’),18-25 (28’).

NOTE: Spettatori 5003, incasso 46137 Euro. Modena bs 10, ace 2, muri 6, errori 14, ricezione 66% (29% prf), attacco 37%. Lube bs 10, ace 2, muri 7, errori 14, ricezione 61% (20% prf), attacco 52%.

Le dichiarazioni post-partita

ALBERTO GIULIANI: “Siamo molto concentrati sul nostro livello di gioco, che ultimamente non è stato più fluido come all’inizio. Stasera ho notato più continuità al servizio e in cambio palla, dunque un gioco in convalescenza che sta sfociando verso una progressiva guarigione, che mi aspetto sarà completata nella settimana di lavoro pieno, senza ulteriori impegni, che ci attende. Giorni in cui avremo la possibilità di recuperare del tutto Kurek, così come è successo con Parodi, e devo dire che avere tutti i giocatori a disposizione è molto diverso dal non averli. Per le finali di Coppa Italia credo che avremo la rosa al completo e in buone condizioni. Baranowicz? E’ un giocatore che si esprime bene quando c’è una partita importante, dando il massimo dal punto di vista tecnico e agonistico, sono contento di lui così come degli altri ragazzi scesi in campo oggi. Nelle precedenti partite fuori casa avevamo regalato set interi con gli errori al servizio, oggi abbiamo aggiustato il tiro, vedendo i primi frutti del nostro lavoro”.

MICHELE BARANOWICZ: “Abbiamo lavorato tanto per migliorare in battuta e credo che oggi si sia visto. Inoltre siamo stati molto lucidi nella gestione del cambio palla. Questa vittoria ci fa capire che con l’atteggiamento giusto non abbiamo problemi in trasferta. Stasera siamo entrati in campo con tanta voglia di fare e la cattiveria giusta, davvero una gran bella partita da parte nostra. Un applauso alla cornice di pubblico di oggi al Pala Panini, è sempre bellissimo giocare a Modena. Ora dobbiamo affrontare tutte le prossime partite con questo atteggiamento, per portare a casa tutti i punti ancora a disposizione”.

MARKO PODRASCANIN: “Oggi abbiamo giocato una bella partita dall’inizio alla fine, un’ulteriore iniezione di fiducia dopo le difficoltà incontrate in trasferta nelle ultime gare. La nostra prestazione è stata caratterizzata da pochi errori in attacco, ma anche dalla linea dei nove metri. Tre punti fondamentali che riportiamo a Macerata. Stiamo migliorando il nostro livello di gioco fuori casa, abbiamo vinto a Cuneo mercoledì scorso e stasera a Modena, un bel segnale in vista della Final Four di Coppa Italia. Una vittoria che vale molto per il morale e non solo per la classifica. Domenica prossima con Verona abbiamo l’occasione giusta per alzare ancora di più il nostro livello di gioco”.

HUBERT HENNO: “E’ stata una delle partite affrontata con maggior concentrazione da parte nostra quest’anno, siamo entranti in campo con tanta voglia di dare il massimo. Con questo atteggiamento siamo riusciti a vincere 3-0 in un bellissimo palasport come quelle di Modena, dove è sempre difficile giocare. Partendo forte abbiamo un po’ tagliato le gambe ai nostri avversari. Adesso, dopo i due successi consecutivi fuori casa, possiamo dire di aver trovato sicurezza. Ora ci aspetta una settimana di lavoro, poi il match con Verona, e infine si penserà alla Final Four di Coppa Italia. Questa vittoria a Modena vale tanto per il primo posto, ma anche molto per la nostra fiducia”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2014 alle 22:27 sul giornale del 24 febbraio 2014 - 519 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/YWi