contatore accessi free

Pollenza: Luca Violini sul palco del teatro 'Giuseppe Verdi' per la 'Rassegna per Due Stelle'

1' di lettura 27/02/2014 - Sabato 1° marzo nell’ambito della “Rassegna per Due Stelle” di Pollenza, uno spettacolo denso e poetico come pochi arriverà al teatro “Giuseppe Verdi”. Si tratta di un’opera celebre fino al punto di essere di fatto un best-sellers senza tempo.

“Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach risale agli anni Settanta e dalla sua uscita in libreria ha ispirato brani musicali, film e opere teatrali. Luca Violini lo porta ora in scena al Verdi in una versione che la stessa locandina dello spettacolo definisce “radioteatro”. Violini fa da sempre un grande lavoro sulla voce, riesce ad affrancarla dalla condizione di “strumento” e la porta al centro della scena teatrale.

Così il suo gabbiano sarà iniziato al volo e alla vita, come ogni adolescente che si affacci intimorito e speranzoso alla complessità dell’esistenza. Incoraggerà a spezzare le catene del pensiero, le uniche che impediscono davvero di spiccare il volo e lo farà servendosi dell’azzeccata metafora del volo, da sempre immagine di libertà, di esplorazione avventurosa, di bellezza. Richard Bach trasse la sua storia da quella vera di un pilota acrobatico americano, "Johnny" Livingston, molto attivo negli anni Trenta; l’autore ne fece un’opera a metà tra il racconto e la favola, che può ritenersi la fotografia di una precisa fase della vita, ma non nasconde troppo le aspirazioni pedagogiche del testo. Indubbiamente un successo, forse già un classico senza precisa collocazione di genere, dato del tutto trascurabile, specie a teatro.

Lo spettacolo andrà in scena alle 21.15, per informazioni e prenotazioni si possono contattare i numeri 335.6080462 oppure 349.4730823








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2014 alle 23:42 sul giornale del 28 febbraio 2014 - 651 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, pollenza, comune di pollenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ZcT