Stagione di prosa, in scena la danza con Parkin’son di Giulio D’Anna

3' di lettura 25/03/2014 - Giovedì 27 e venerdì 28 marzo il Teatro Lauro Rossi di Macerata ospita nella stagione promossa da Comune di Macerata e AMAT un appuntamento di danza con l’intenso e pluripremiato Parkin’son di Giulio D’Anna.

Il giovane danz'autore sanbenedettese di nascita, olandese di adozione, è stato insignito quest'anno del prestigioso Premio Danza & Danza come miglior autore emergente per la sua “sensibilità alla creazione” e del Premio CollaborAction per la sua ultima creazione O O O O O O O O. In scena lo vediamo danzare con il padre affetto da morbo di Parkinson in uno spettacolo che tocca delle corde emotive intime e soggettive, che coinvolge e affascina.

Venerdì 28 marzo, alle ore 18, nella Sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi-Borgetti prosegue Gente di teatro, una serie di momenti di approfondimento con i protagonisti della scena che arricchisce il cartellone del Teatro Lauro Rossi. Questa volta saranno Giulio e Stefano D’Anna a incontrare il pubblico interessato ad approfondire suggestioni e aspettative legate allo spettacolo.

Sempre venerdì, alle ore 20.40 dal palcoscenico del Teatro Lauro Rossi, Emilia Costantini, giornalista del Corriere della Sera e scrittrice di primo piano, presenterà al pubblico – attraverso la lettura di alcuni brani affidata all’attore David Quintili - Rodolfo Valentino. Il romanzo di una vita edito da Fivestore edizioni. L’iniziativa è una tappa della settima edizione di Libro: che Spettacolo! progetto nazionale ideato dall’Agis e volto a promuovere la lettura e lo spettacolo dal vivo. Inoltre alle ore 19.30 pressola Bottega del Libro di Macerata (Corso della Repubblica, 9) l’autrice sarà presente per autografare le copie del libro a disposizione degli interessati a un prezzo scontato anche al termine dello spettacolo nel foyer del teatro.

Parkin’son è uno spettacolo che ha fatto, e sta ancora facendo, il giro d'Europa, una pièce di danza che arriva a un pubblico anche digiuno dell'arte coreutica, acclamato dalla critica internazionale e dagli spettatori di tutto il continente. Una carriera in ascesa e delle opere che lasciano il segno, Giulio D’Anna è un’artista marchigiano che aderisce a Matilde. Piattaforma della nuova scena promossa da Regione Marche e AMAT insignito del prestigioso Premio Equilibrio di Roma nel 2011. “Con Parkin'son, Giulio D'Anna racconta il suo rapporto col padre Stefano, la storia cronologica della loro vita. Mette in danza un album umano e trasfigurato di eventi "normali", dove s'intrecciano momenti drammatici e gioiosi, ricordi d'infanzia, attimi presenti e sogni futuri, attraverso nozioni personali e mediche”, scrive il critico Giuseppe Distefano su “ilsole24ore.com”.

Quali sono le differenze tra la generazione del ’49 e quella dell’80? Cosa raccontano due corpi essendo, allo stesso tempo, l’uno l’idea del futuro e l’altro il suo passato? Padre e figlio D’Anna esplorano la loro relazione sul palco: una collezione di eventi personali, drammatici e non, che trovano la propria testimonianza sulle linee della pelle e sulle forme di due corpi legati dal sangue e dalla propria storia. Il progetto nasce dal desiderio di usare “il limite” come fonte di possibilità e di raccontare le due storie con la scansione cronologica delle vite illustri, puntando all’esaltazione di momenti e fatti che, a un occhio esterno, potrebbero non sembrare degni di nota ma che rendono l’esistenza memorabile.

Lo spettacolo è prodotto da Fondazione Musica per Romain collaborazione conOfficina Concordia un progetto di Comune di San Benedetto del Tronto e AMAT, Civitanova Casa della Danza un progetto di Civitanova Danza e AMAT. Concept e direzione sono di Giulio D'Anna, le musiche originali di Maarten Bokslag, il disegno luci e le scene di Theresia Knevel e Daniel Caballero.

Per informazioni: Biglietteria dei Teatri 0733 230735, Teatro Lauro Rossi 0733 25630, AMAT 071 2072439, www.amatmarche.net . Inizio spettacolo ore 21.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2014 alle 18:28 sul giornale del 26 marzo 2014 - 651 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1td





logoEV