Volley: semifinale play off, la Lube stende Modena in Gara 1 (3-0)

5' di lettura 06/04/2014 - Gara 1 della semifinale Play off Unipolsai è della Cucine Lube Banca Marche, che prolunga la propria imbattibilità interna pur avendo dovuto traslocare a Osimo.

Sono 18 le vittorie di fila degli uomini di Giuliani dinanzi ai propri tifosi. Contro Modena i biancorossi vincono 3-0 (25-23, 26-24, 25-21) mettendo in campo cuore e muscoli, ma anche tanta lucidità e tecnica nei frangenti più importanti. La Lube, che conferma Parodi titolare in diagonale con Kovar, si aggiudica il parziale d’apertura costruendo le fondamenta sulla positività della ricezione (71% contro 52% degli avversari), che consente a Baranowicz di variare il gioco d’attacco trovando buone risposte sia centralmente (Podrascanin sugli scudi: chiuderà la gara con 9 punti, 80% in attacco, 3 muri e 2 ace, 8 invece per Stankovic, con 2 muri e 1 ace) che in banda.

Schiacciano senza sbavature i marchigiani, al contrario di Ngapeth e compagni che invece commettono errori anche banali (alla fine saranno in totale 10 solo in attacco) quando sul punto a punto i palloni iniziano a scottare: sul 18-19, per esempio, è proprio il francese a sparare out la palla che vale il break per i biancorossi (21-19). Che poi pigiano sull’acceleratore con un ace di Podrascanin (23-20), e chiudono sul 25-23 con Stankovic. Modena comunque c’è, e si vede ancora più nel secondo set, in cui a dispetto del misero 33% in attacco sono le bordate in battuta di Bartman a creare puntualmente scompiglio nella metà campo di casa. L’opposto polacco, autore di 4 ace in un parziale che nel finale si trasformerà in una vera e propria battaglia di nervi (ben 6 video check chiamati), è protagonista di due turni micidiali dai nove metri che regalano agli emiliani il 14-11. Ma Macerata tiene botta, conquista la parità a quota 17 e poi sfodera un super Kovar (a lui la meritata palma del MVP: 13, 62% in attacco, 2 muri e 1 ace) in occasione del testa a testa, deciso solo ai vantaggi.

I biancorossi si conquistano il terzo set point (25-24) con un’azione che fa letteralmente esplodere i 4 mila del Pala Baldinelli: nel punto firmato da Parodi ci sono infatti una straordinaria difesa di Henno ed un’alzata in bagher di Kovar, da manuale. A concretizzarlo nel momentaneo 2-0 ci penserà quindi Zaytsev, con un contrattacco utile a capitalizzare per l’ennesima volta il gran lavoro (strepitoso e decisivo) degli uomini di seconda linea, Henno in testa. Il terzo set è una passerella, accompagnata ad ogni punto dagli olè dei tifosi di casa. Modena si arrende dopo il muro di Kovar su Bartman, seguito da un ace di Podrascanin che fissa il 18-14. Finirà 25-21. Appuntamento a mercoledì prossimo per Gara 2 al Pala Panini.

Il tabellino

CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Henno (L), Parodi 8, Zaytsev 10, Vitelli n.e., Stankovic 8, Kovar 13, Monopoli n.e., Giombini n.e., Kurek, Baranowicz, Podrascanin 9. All. Giuliani.

CASA MODENA: Manià (L), Sala 6, Sket 1, Deroo, Kampa, Bartman 14, Beretta 4, Bruninho 2, Hendriks n.e., Kovacevic 9, Ngapeth 15, Bossi. All. Lorenzetti.

ARBITRI: Boris (PV) – Sobrero (SV).

PARZIALI: 25-23 (31’), 26-24 (40’), 25-21 (27’).

NOTE: Spettatori 3618, incasso 21320 Euro. Lube bs 14, ace 5, muri 8, errori 2, ricezione 56% (33% prf), attacco 54%. Modena bs 17, ace 7, muri 6, errori 10, ricezione 56% (34% prf), attacco 41%.

Le interviste del dopo partita

JIRI KOVAR: “Una bella partita da parte nostra, era fondamentale iniziare bene questa serie di semifinale con Modena. I nostri avversari arrivavano da due successi nei quarti di finale contro Trento, dunque abbiamo affrontato una squadra che si è dimostrata davvero in forma. Per questo è stato importante conquistare in questo modo netto gara 1. Dobbiamo ancora migliorare le partenze nei set, in diverse occasioni oggi siamo andati sotto di qualche punto, siamo stati quindi costretti a recuperare lo svantaggio. Alla fine è arrivato questo 3-0, e va benissimo così. Non abbiamo mai mollato, anche nelle fasi del match dove Modena si stava esprimendo bene. Gli applausi del pubblico? Mi fanno piacere, ma non è di certo soltanto la mia prestazione che ci ha fatto vincere questa partita. Ora in gara 2 si partirà da zero, in un Pala Panini che sarà una bolgia: non vediamo l’ora di scendere in campo per provare a conquistare anche la seconda gara della serie”.

ALBERTO GIULIANI: “Modena è una formazione di altissimo livello, e oggi l’abbiamo battuta 3-0 di fronte a un grande pubblico, che ha portato l’effetto del Fontescodella anche al Pala Baldinelli. Credo che la mia squadra oggi si sia espressa bene sin dall’inizio, specialmente nei fondamentali muro-difesa, anche se in avvio di gara abbiamo fatto un po’ fatica a concretizzare i palloni tirati su proprio in difesa. Nel corso del match, poi, siamo cresciuti anche sotto questo aspetto, e la nostra prestazione è andata ulteriormente migliorando. Mercoledì sera giocheremo gara 2 come se questa partita non ci fosse stata, come se dovessimo affrontare la prima sfida di questa serie in trasferta. E’ in quella occasione che dovremo fare il salto di qualità”.

IVAN ZAYTSEV: “Questa prima volta stagionale a Osimo è andata molto bene, davanti a un pubblico bellissimo, fantastico giocare in questa cornice al Pala Baldinelli. Siamo molto contenti di aver portato a casa questa gara 1 in tre set, è stata anche una prova di ottima tenuta mentale da parte nostra. Siamo riusciti a tenere sempre Modena sotto pressione, senza dare mai la sensazione ai nostri avversari che stavamo mollando. E’ stata una gara complicata, ma con concentrazione e voglia di dare il massimo abbiamo messo in pratica ciò che avevamo in testa di fare. Mercoledì a Modena affronteremo gara 2 in un palasport strapieno, e dovremo essere pronti ad affrontare questa sfida. Prevedo una serie caratterizzata dall’equilibrio, credo che questa gara 1 sia stata un bell’antipasto di come sarà questa semifinale scudetto”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2014 alle 20:30 sul giornale del 07 aprile 2014 - 667 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/18o





logoEV
logoEV