Università di Macerata, chiusa la contrattazione integrativa

Mauro Giustozzi 1' di lettura 07/04/2014 - Al termine di un confronto costruttivo con le organizzazioni sindacali, si è chiuso positivamente l'accordo di contrattazione integrativa dell'Università di Macerata, firmato dalle rappresentanze sindacali.

In un momento difficile per la grave crisi economico-finanziaria del Paese e per i tagli subiti dal sistema universitario, infatti, nel pieno rispetto della norme e dei contratti, è stato fatto il possibile per contenere l’effetto penalizzante indotto dai vincoli finanziari e dal blocco dei contratti e delle incentivazioni economiche sul salario dei dipendenti dell'Ateneo.

E' stato, quindi, sottoscritto l'accordo sul trattamento accessorio del personale tecnico amministrativo per l'anno 2013 e il pre accordo per l'anno 2014, che contemperano l'esigenza dei dipendenti di mantenere un adeguato livello di salario accessorio con quello dell'amministrazione di premiare il merito dei dipendenti e l'efficienza dei servizi.

Sono stati, inoltre, adottati in via definitiva i criteri di valutazione della perfomance individuale – indicati all'interno del Piano delle Performance 2013-2015, consultabile pubblicamente - per la ripartizione del trattamento accessorio, in modo da valorizzare il merito, premiando i capaci e i meritevoli, e da favorire la cultura dei risultati nell'attribuzione degli incentivi economici e di carriera.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2014 alle 16:52 sul giornale del 08 aprile 2014 - 621 letture

In questo articolo si parla di cultura, università, macerata, università di macerata, Mauro Giustozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/10N





logoEV
logoEV