Settimana europea della mobilità sostenibile: una Zona 30 e “Vivi il borgo” a Villa Potenza

3' di lettura 17/09/2014 - Una Zona 30 aVilla Potenza. “Si tratta di un’iniziativa importante per la città - ha affermato l’assessore all’Ambiente, Enzo Valentini, questa mattina nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’adesione del Comune di Macerata alla Settimana europea della mobilità sostenibile e della sperimentazione di una Zona30 incittà – un modo nuovo di approcciarsi alla città”.

All’interno della Settimana europea della mobilità sostenibile, che ha l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’automobile, promuovendo gli spostamenti a piedi e in bicicletta così da ridurre l’inquinamento anche acustico e accrescere il benessere fisico dei cittadini, il Comune ha condiviso il progetto dell’associazione Ciclostile per la sperimentazione di una “Zona30” a Villa Potenza.

La Zona 30 è una forma di intervento urbanistico per la moderazione del traffico nella viabilità urbana, che si concretizza nella limitazione della velocità ai 30 km/hinvece dei consueti 50 previsti dal Codice della Strada, con l’introduzione nella carreggiata di piccole chicane, strettoie, rotatorie, isole spartitraffico che hanno lo scopo di ridurre lo spazio per la circolazione delle auto a favore di quello riservato alle piste ciclabili e ai percorsi pedonali e la creazione di aree adibite a scopi sociali.

"Con la realizzazione del by pass stradale esterno alla frazione, l’asse di Borgo Peranzoni è stato alleggerito dal traffico di attraversamento - ha detto Valentini - e questo rende possibile questo progetto con un’ azione che avrà una sue concretezza anche nel tempo. Stiamo provando a fare iniziative di questo genere anche in altre zone della città, come ad esempio in via dei Velini, ma il vero problema è che non esiste un piano urbano della mobilità”.

Il progetto verrà attuato in due fasi: la prima, estesa al tratto compreso tra la chiesa SS. Crocifisso ed il Monumento ai Caduti, con la realizzazione di una rotatoria e di una chicane, la seconda che consisterà nell’estensione della Zona30 atutto Borgo Peranzoni con l’introduzione di ulteriori due chicane.

Per l’occasione, dal 19 al 21 settembre, è stata organizzata una serie di iniziative, denominata Vivi il borgo, finalizzata a promuovere una riflessione critica sull’utilizzo degli spazi urbani con momenti di dibattito, approfondimento, ludici, musicali e gastronomici.

“ La Zona 30 - ha affermato il presidente dell’associazione Ciclostile, Carlo Massimo Pettinari - in Europa è utilizzato già da 20 anni. L’obiettivo della Zona 30 si applica in contesti residenziali dove ci sono attività e tessuto sociale e dove possono essere applicati dispositivi per la modificazione del traffico e vivere con maggior sicurezza la strada riducendo la velocità. E Villa Potenza ha tutti questi requisiti. Abbiamo avuto con i residenti e gli esercenti commerciali della frazione momenti di confronto e la nostra proposta è stata accolta favorevolmente. Il confronto su queste tematiche è fondamentale così come la partecipazione attiva. Domenica il traffico sarà interdetto dalle 13 a mezzanotte e ci sarà il pranzo condiviso, un picnic su strada dove ognuno porterà qualcosa da casa. L’iniziativa è promossa da Ciclostile, dai Giovani Architetti maceratesi insieme alla Pro loco di Villa Potanza e vede coinvolti anche gli studenti dell’Accademia di Belle Arti e del Liceo artistico”.

L’associazione Ciclostile ha presentato al Comune un progetto sulla frazione più ampio che contempla la “riqualificazione” di tutto Borgo Peranzoni e che da qui a un anno potrebbe essere realizzato in toto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2014 alle 18:42 sul giornale del 18 settembre 2014 - 561 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/9RG





logoEV
logoEV