Volley: la B-Chem non supera l'esame Lube nella gara solidale

3' di lettura 28/09/2014 - La B-Chem Potenza Picena ha onorato con tanto impegno in campo la memoria di Ylenia Morsucci, studentessa di Falconara morta nel 2008 per una grave malattia, ma nell’amichevole solidale di ieri pomeriggio (sabato 27 settembre) è uscita sconfitta in tre set (25-15, 25-18, 25-14) a Castelferretti contro la Cucine Lube Banca Marche Treia.

Per una squadra che ha cambiato i dieci dodicesimi del roster nel mercato estivo, con la volontà di lanciare giovani talenti, al momento i campioni d’Italia rappresentano un ostacolo troppo duro. In una partita solidale con tutti i crismi dell’ufficialità come quella andata in scena ieri sono emersi alcuni aspetti da curare in vista del campionato di A2. Proprio come un evidenziatore, i “cugini” con lo scudetto al petto hanno sottolineato qualche incertezza risolvibile nelle trame di gioco biancazzurro mettendo alle corde fin dal primo set una B-Chem troppo timida e remissiva nelle fasi centrali dei parziali e con la stella Cristian Casoli incappato in una distorsione alla caviglia nella prima parte del secondo set.

Una sconfitta indolore dal punto di vista del risultato, anche perché saranno in molti a non vincere nemmeno un set contro la Lube al completo. Il confronto di Castelferretti, invece, ha lasciato in eredità la gioia per aver sostenuto con gli incassi al botteghino i propositi dell’associazione Morsucci onlus, impegnata soprattutto nell’assistenza di disabili e bambini in difficoltà. Purtroppo, l’unica vera nota stonata con cui il Volley Potentino si trova a fare i conti anche nel day after è il kappaò inatteso del giocatore più esperto dell’organico e leader dello spogliatoio. La società conta di recuperare Casoli per l’inizio del campionato, ma solo tutti gli esami di rito saranno in grado di determinare una tempistica certa.

Gianluca Graziosi (Volley Potentino, tecnico): «Il mio umore è contrastante. Sono felice per la festa dello sport del PalaLiuti con oltre 600 persone che sono accorse per la partita di beneficenza, ma sono molto preoccupato per la distorsione importante di Casoli. La sua assenza nei prossimi test e in allenamento si farà sentire molto perché Cristian è un punto di riferimento per gli atleti più giovani e il suo contributo in campo è fondamentale per la squadra. Sono obbligato a vedere il bicchiere mezzo pieno. Qualche giovane promessa avrà più spazio nelle prossime settimane e magari, nel medio-lungo periodo, ci troveremo con un’alternativa in più di un certo livello. Per quanto riguarda l’amichevole con la Lube, il risultato non era importante. Troppo marcato il divario al servizio con i campioni d’Italia, così come la velocità del pallone nel cuore dei set e, di conseguenza, la lettura del muro. Lavoreremo per crescere ancora»

CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Fei 8, Henno (L), Parodi 9, Paparoni (L), Vitelli 4, Stankovic 8, Kovar n.e., Sabbi 11, Monopoli, Shumov n.e., Kurek 16, Baranowicz 1, Podrascanin 6. All. Giuliani.

B-CHEM POTENZA PICENA: Polo 3, Bonami (L), Alikaj, Partenio 1, Miscio, Gemmi 4, Calistri, Moretti 12, Tartaglione, Diamantini 6, Casoli 2, Quarta 2. All. Graziosi.

ARBITRI: Cappelletti (AN) – Sampaolo (MC). PARZIALI: 25-15 (20'), 25-18 (23'), 25-14 (21').
NOTE: Lube bs 14, ace 9, muri 14, errori 2, ricezione 50% (43% prf), attacco 57%. Potenza Picena bs 8, ace 4, muri 2, errori 4, ricezione 46% (36% prf), attacco 33%.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2014 alle 13:10 sul giornale del 29 settembre 2014 - 516 letture

In questo articolo si parla di sport

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0iV





logoEV
logoEV