contatore accessi free

Coldiretti Macerata, una filiera corta per valorizzare il pesce adriatico

Pesce azzurro 1' di lettura 03/10/2014 - Sviluppare una filiera corta per la vendita diretta del pesce dell’Adriatico sia fresco che trasformato. E’ l’obiettivo della Coldiretti Macerata che ha organizzato un incontro a Civitanova Marche con i pescatori della provincia sulle tecniche di lavorazione del prodotto ittico.

L’idea è quella di organizzare la trasformazione direttamente a bordo o appena sbarcati, attraverso l’utilizzo di appositi macchinari che consentono di pulire, sfilettare e togliere le lische, o addirittura di macinare per realizzare hamburger e hot dog di pesce.

“In un momento in cui i consumi ristagnano e il consumatore è sempre più indirizzato verso determinate tipologie di prodotto, la possibilità per le imprese di trasformare il pesce aprirebbe interessanti opportunità, tanto a livello di vendita diretta quanto di Grande distribuzione organizzata” spiega Francesco Calderoni, responsabile provinciale di Coldiretti Impresapesca.

“Lo sbocco più naturale sarebbe ovviamente quello della rete di Campagna Amica – sottolineano Francesco Fucili, presidente di Coldiretti Macerata e il direttore Assuero Zampini - la creazione di una filiera ittica tutta italiana che tuteli la qualità e l'identità nazionale del prodotto”.


   

da Coldiretti Macerata





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2014 alle 14:18 sul giornale del 04 ottobre 2014 - 568 letture

In questo articolo si parla di attualità, adriatico, pesce, coldiretti macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/0xt





logoEV
logoEV