Spacca all’inaugurazione del ponte San Giovanni Paolo II a Villa Potenza, 'Frutto del buongoverno di questi anni'

 ponte di Villa Potenza 1' di lettura 10/10/2014 - “E’ un ponte che guarda al futuro, un’opera frutto del buongoverno di questi anni, che migliora la viabilità di quest’area, un punto di riferimento rispetto al consolidamento idrogeologico del territorio.

Si tratta, allo stesso tempo, di una bretella che sostiene le possibilità di crescita di questo territorio, in particolare per il supporto che fornisce alle sue infrastrutture anche di natura commerciale, come la fiera. E’ un’opera che ha un nome prestigioso, quello di Papa Giovanni Paolo II, e che si interconnette con il sistema della viabilità che, nella nostra regione, si sta rapidamente rafforzando grazie ai 5 miliardi di euro di investimenti in corso.

Questa arteria è inoltre funzionale alla SS77, la Foligno-Civitanova, che verrà inaugurata a dicembre del prossimo anno. Crea anche un miglioramento della viabilità sulla Regina, con un collegamento alla terza corsia dell’A14. Nelle Marche la rete infrastrutturale è in continuo miglioramento. Numerose le opere che sono state realizzate in questa legislatura. Merito della concretezza del cosiddetto Modello Marche che ha fatto incontrare persone di buona volontà, lontane da estremismi e ideologismi, e consentito, in una fase così difficile per l’economia del nostro Paese, di portare a termine progetti strategici per il nostro territorio”.

Cosi il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, partecipando all’inaugurazione del ponte San Giovanni Paolo II a Villa Potenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2014 alle 18:41 sul giornale del 11 ottobre 2014 - 705 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0Ui





logoEV
logoEV