Tolentino: Mario Trapletti di Roma vince la Settima edizione del Premio “Tullio Colsalvatico”

racconto 2' di lettura 03/11/2014 - Il sorriso, l’ironia e l’umorismo intelligente sono stati i protagonisti della cerimonia di premiazione dell’edizione 2014 del Premio Colsalvatico.

Il tema che contraddistingue l’iniziativa “L’umorismo, un modo diversi di guardare la realtà” è stato subito percepito dai cinque autori finalisti – Elena Barelli, Maddalena Molteni, Marco Parlato, Michele Piccolino e Mario Trapletti - selezionati dalla Giuria - composta da Gianfranco Laureano (Presidente), Fabrizio Altieri, Lucrezia Ercoli, Filippo Davoli, e Francesca Mairani – che hanno presentato cinque racconti molto divertenti quanto diversi tra loro, che sono stati letti da Antonella Ruffini, Giuseppe Gesuelli e Renato Pagliari. A presentare l’evento è stato Luca Romagnoli.

A rendere ancora più emozionante e divertente la serata il Coro Polifonico Città di Tolentino. Il Maestro Aldo Cicconofri ha appositamente predisposto un programma di brani musicali incentrati sulla comicità, canzoni destinate al corteggiamento o alla dichiarazione scherzosa dell’amore insieme a brani vivaci e spiritosi, adatti al ballo e alla tavola. Musica colta e popolare, dal rinascimento ai giorni nostri, che sono stati interpretati e proposti con grande maestria e giocose coreografie sceniche.

Al temine, dopo lo spoglio dei voti della Giuria popolare coordinata da Laura Mocchegiani, è risultato vincitore Mario Trapletti di Roma con il racconto “Ferie? Meglio in treno che in hotel” e che attraverso gli occhi ingenui di un bambino, narra le vicende di una famiglia povera che, a seguito di una vincita al totocalcio, va in vacanza per la prima volta nella vita, con tutta una serie di divertenti equivoci e gag, fino ad una finale davvero tragicomico. A premiare il vincitore del Premio Colsalvatico il Sindaco Giuseppe Pezzanesi.

Nel corso della serata è anche intervenuto Giuseppe Calistri dell’Associazione di Volontariato Internazionale AVSI che ha illustrato il progetto di aiuto per i bambini profughi in Iraq a cui andranno i proventi della vendita dell’antologia intitolata “L’illogica allegria” contenete i racconti finalisti e tre brevi novelle umoristiche di Tullio Colsalvatico con le illustrazioni di Luigi Mari, realizzata grazie al contributo del Rotary Club di Tolentino.

Da sottolineare che a questa edizione del Premio Colsalvatico hanno partecipato 54 autori provenienti da tutta Italia, una partecipazione che negli anni si va sempre più qualificando, stimolando sempre più autori a cimentarsi con l’umorismo.

Il Premio è promosso dal Circolo culturale Tullio Colsalvatico, presieduto da Franco Maiolati con il contributo del Comune di Tolentino e di altre realtà private.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2014 alle 18:34 sul giornale del 04 novembre 2014 - 411 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino, racconto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aaX4