“Incontri d'autunno” riporta all'attenzione il dramma dei bambini nelle zone di guerra

2' di lettura 08/11/2014 - La politica internazionale sotto la lente del Circolo Aldo Moro per il primo dei sei “Incontri d'Autunno” 2014, andato in scena ieri sera all'hotel Claudiani.

Ospite il maceratese Emanuele Tacconi, autore del libro “I martiri bambini. Da Beslan ai campi profughi siriani in Turchia nelle immagini di un inviato dell'Onu” (Ilari editore).
Intervistato dal giornalista Maurizio Verdenelli, che ha curato i testi della pubblicazione prefata da Lorenzo Bianchi, l'inviato dell'Onu ha parlato del dramma dei bambini nelle zone di guerra, doppiamente vittime perché costretti ad arruolarsi e a compiere azioni indescrivibili: dai bambini massacrati a Beslan, in Ossezia del Nord, 10 anni fa, a quelli dei campi profughi siriani del Sud-Est della Turchia, teatro della sua penultima missione.

“Si presume - ha detto Tacconi - che almeno 250 mila bambini nel mondo siano impegnati in azioni di guerra e questo costituisce una delle più grandi violazioni delle norme che regolano i diritti dell'infanzia”. Tragedie sempre più gravi di cui si parla sempre di meno.

Per questo il Circolo Aldo Moro ha voluto riportarle all'attenzione, coinvolgendo un concittadino protagonista sul campo che, con il suo contributo, in un momento accogliente reso ancora più intimo dalla suggestiva lettura di alcuni brani da parte dell'attrice Roberta Sarti, ha stimolato una riflessione, un confronto di idee e soprattutto una sensibilizzazione.
Molto interessante, durante il dibattito, l'intervento di Behrose Bqadiry, afghano-uzbeko, rifugiato politico, che ha rivolto domande riguardo alle recenti elezioni presidenziali in Afghanistan. Qui Tacconi è stato impegnato nella verifica della regolarità del voto e vi si appresta a tornare. Bqadiry, che ha lavorato come più giovane addetto a Kabul nello staff dell'Alto Commissariato per i Rifugiati politici dell'Onu, ha visitato oltre 30 Paesi.

Studia attualmente all'Università di Macerata e si trova benissimo.
Piena, come sempre, la sala del Claudiani, a conferma dello spessore degli incontri proposti.

Prossimo appuntamento Padre Bartolomeo Sorge, venerdì 14 novembre alla Domus San Giuliano. Al centro della discussione la politica italiana e l'impegno politico dei cristiani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2014 alle 18:03 sul giornale del 10 novembre 2014 - 544 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abev