Montelupone: nascondevano la droga sottoterra. Arrestati quattro spacciatori pakistani

carabinieri sequestrano droga, soldi, computer e cellulari 1' di lettura 17/11/2014 - Da alcuni giorni i carabinieri delle Stazioni di Montelupone e Porto Recanati tenevano d’occhio i movimenti di alcuni stranieri che occupavano un’abitazione nell’agro di Montelupone.

Lunedì mattina venti carabinieri delle Stazioni di Montelupone, Porto Recanati e Civitanova Marche, oltre al prezioso contributo di un'unità cinofila del Nucleo Carabinieri Cinofili di Pesaro, sono passati all’azione e, sorprendendo gli occupanti, hanno fatto irruzione nell’abitazione, perquisendo i presenti e l'appartamento stesso.

I carabinieri, guidati dall'olfatto del cane dell'unità cinofila, hanno trovato ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti e materiali per il taglio ed il confezionamento degli stessi abilmente nascosti sotto terra, nel cortile dell'abitazione.

Il bilancio è di 175 grammi di eroina, 19 grammi di cocaina e 14 di marijuana trovati e dunque sequestrati. Inoltre sono stati rinvenuti nell'appartamento anche computer, telefonini, materiale per il confezionamento ed il taglio dello stupefacente e più di 3.000,00 euro in denaro contante, provento dell’attività illecita.

Nell'operazione sono stati arrestati K.A. 28enne, M.A. 37enne, B.H. 27enne e H.U. 31enne, tutti pakistani e regolari nel territorio nazionale. I malviventi sono stati condotti pressi il carcere di Camerino a disposizione dell'A.G. maceratese.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it







Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2014 alle 19:40 sul giornale del 18 novembre 2014 - 413 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, porto recanati, civitanova, montelupone, unità cinofila, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abE1





logoEV