Ancona: aggrediscono medico di Torrette. Nei guai due coniugi del maceratese

Medico, medicina 1' di lettura 21/11/2014 - Aggrediscono medico di Torrette. Nei guai due coniugi maceratesi. Tra i capi d'accusa anche violenza privata, lesioni personali ed oltraggio a pubblico ufficiale.

I poliziotti della Divisione Anticrimine della Questura di Ancona, in servizio presso la postazione dell'Ospedale Regionale di Torrette, dopo aver sviluppato tutte le attività investigative necessarie, hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria due coniugi, un 48enne e una 43enne, responsabili di violenza privata, oltraggio a pubblico ufficiale minaccia, lesioni personali ed interruzione di pubblico servizio.

Il fatto risale alla fine della scorsa estate, quando i due denunciati - figlio e nuora di una paziente in pericolo di vita - hanno pesantemente aggredito un medico del polo ospedaliero di Torrette.

Il sanitario era ricorso alle cure del Pronto Soccorso, dove era stato giudicato guaribile in 10 giorni. Le due persone denunciate, residenti in un comune del maceratese, incolpavano il medico di incompetenza professionale e lo accusavano di essere responsabile del peggioramento del quadro clinico del loro paziente, che poi, di li a pochi giorni, è deceduto in un altro reparto sanitario.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2014 alle 18:20 sul giornale del 22 novembre 2014 - 670 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, medicina, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abSl