La Russia e l’OPEC?

russia 1' di lettura 25/11/2014 - Mosca sta risentendo in maniera importante delle sanzioni imposte dall’Europa? in realtà secondo le ultime rilevazioni, sembra che sia più il prezzo del petrolio ad avere un reale impatto sull’economia russa. Il crollo dei prezzi del greggio infatti, che ha raggiunto ormai il 30% rispetto all’anno scorso, ha impoverito le transazioni finanziarie degli scambi, portando Mosca a interrogarsi seriamente su come invertire questa tendenza.

Secondo le ultime indiscrezioni, essendo isolata a livello internazionale per via dell’embargo politico imposto da Europa e Stati Uniti per la questione Ucraina, Mosca starebbe guardando con interesse all’OPEC per influenzare in maniera diretta i membri nell’aumento dei prezzi, che sta rischiando di piegare l’economia russa.

In questi casi per gli azionisti, calendario economico alla mano, è molto difficile prevedere cosa succederà, considerando che sono in ballo delicati equilibri internazionali che difficilmente possono essere predetti allo stato attuale dei fatti.

Alcuni ritengono che il braccio di ferro con Europa e Stati Uniti finirà presto perchè sono in primis le economie di questi paesi che soffrono della mancanza di esportazione verso il mercato russo, ma altri analisti ritengono invece che un pugno di ferro in questo momento con la Russia possa rinsaldare il Patto con l’Europa in un momento di debolezza degli Stati Uniti.

Insomma, in termini di visibilità a medio termine, si naviga ancora in acque incerte. Certo è che la Russia ha bisogno di una svolta e ne ha bisogno rapidamente. A quando la prossima mossa?






Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2014 alle 23:42 sul giornale del 25 novembre 2014 - 649 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, Russia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ab4W