'Incidente e trapianto, prima e dopo' al centro dell’incontro all'ITCAT

1' di lettura 27/11/2014 - La vita potrebbe essere divisa in pre e post incidente o in pre e post trapianto, come oggi hanno raccontato il campione di go kart Adriano Macchiati e la diciottenne Asia D’Arcangelo agli studenti dell’ITCAT di Macerata, ma per entrambi la vita è stata ed è sempre una sfida, un’avventura.

L’anno scorso, dopo che la fibrosi cistica aveva colpito in modo ormai definitivo i suoi polmoni, Asia ha detto: “Se sto toccando il fondo devo solo risalire!” Il coraggio e la voglia di vivere le hanno permesso di lottare, di resistere fino al giorno in cui sono arrivati i due polmoni compatibili ma la sfida non è finita: giorno dopo giorno deve superare un nuovo ostacolo. Questa, però, secondo Macchiati, è l’esperienza di ognuno di noi: “La vita ti mette alla prova ma così ti insegna. Io ringrazio Dio che l’incidente mi ha tolto l’uso delle gambe ma non mi ha tolto l’uso del cuore!”

Gli studenti dei Geometri, sorpresi e pure un po’ sgomenti, hanno dovuto affrontare una realtà dalle sfaccettature nuove e perfino dolorose ma hanno anche scoperto che si può apprezzare ciò che uno è e riuscire a dare il meglio. Hanno fatto tante domande e ad una di queste Asia ha risposto: “Cosa penso di tutte le mie cicatrici? Che sono fantastiche!”. È possibile guardare alla vita con uno sguardo così. Uno, a qualunque età, lo può imparare. E può rinascere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2014 alle 23:23 sul giornale del 28 novembre 2014 - 1907 letture

In questo articolo si parla di attualità, trapianto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acaE