contatore accessi free

Volley: la Lube schiaccia Monza a domicilio, 3-0

lube volley 6' di lettura 07/12/2014 - La Cucine Lube Banca Marche rialza la testa dopo le due sconfitte consecutive rimediate nello spazio di pochi giorni con Trento e Belgorod.

Nella 9ª giornata di andata della Regular Season, i campioni d'Italia ritrovano la vittoria rifilando un secco 3-0 a domicilio alla Vero Volley Monza (25-19, 25-19, 25-20), intascando i tre punti che le consentono di tornare momentaneamente in testa alla classifica, con una lunghezza di vantaggio su Modena, in attesa che gli emiliani affrontino Città di Castello. In un Pala Iper gremito da tanti tifosi biancorossi provenienti da tutto il nord Italia, cui si sono aggiunti gli immancabili supporters del club "Lube nel cuore" arrivati dalle Marche con un pullman, la squadra cuciniera è stata protagonista di una gara a senso unico, dominata dal primo all'ultimo pallone sfoderando una grande prova a muro (12 vincenti) e al servizio (10 ace), oltre che un Simone Parodi in giornata di grazia: sarà lui, autore di 12 punti (55% in ricezione su 22 palloni, 60% in attacco su 15 schiacciate, 1 ace e 1 muro), l'Mvp designato dai giornalisti presenti alla partita.

La partita Orfani di Alessandro Fei, bloccato da una distorsione all'avampiede destro, i cucinieri sono scesi in campo con la diagonale di posto 4 formata da Kovar e Parodi, riproponendo sistematicamente la staffetta in campo tra i liberi Henno e Paparoni rispettivamente per la ricezione e la difesa. Nel parziale d'apertura le squadre hanno camminato punto a punto fino a quota 9 (Monza schiera Tiberti al palleggio, poi sono stati due contrattacchi vincenti e consecutivi firmati da Kovar e Parodi a regalare ai campioni d'Italia il primo break, sul 12-9. Un vantaggio che ha poi assunto immediatamente maggiore consistenza grazie all'efficacia del muro (14-10 con quello di Sabbi su Botto, 17-14 con quello di Podrascanin su Padura Diaz)): 6-0 in favore dei biancorossi nel computo dei blocchi vincenti segnati nel set, che ha visto in Simone Parodi, autore del pallonetto che ha fissato il definitivo 25-19, il top scorer (6 punti, 67% in attacco e 3 muri).

Il copione non cambia nel secondo set, che vede i campioni d'Italia prendere un buon break già in avvio, quando Kovar si porta sulla linea di battuta firmando due ace consecutivi (5-2). Per poi prendere il largo ancora con il muro: altri 3 vincenti, con il blocco di Sabbi su Galliani che vale il 12-8, e l'ace di Baranowicz (4 di squadra nel parziale) che chiude virtualmente le ostilità già sul 14-8. Sul 22-16 il tecnico campione d'Italia Alberto Giuliani concede spazio in campo anche al giovane schiacciatore cileno Bonacic (Kovar), finisce nuovamente 25-19 con Parodi che ripete lo score personale registrato in precedenza (6 punti, 67% in attacco). Il monologo dei marchigiani prosegue anche nel terzo set, merito del rendimento costante in battuta (altri 5 ace) come nel cambio palla, favorito dal buon lavoro della ricezione e alle trame di gioco disegnate da Baranowicz. Chiude le ostilità una chiamata del video check che dà ragione ai marchigiani, fissando il 25-20 finale.

Il tabellino

VERO VOLLEY MONZA. Procopio n.e., Elia 3, Gotsev 4, Tiberti 1, Galliani 4, Padura Diaz 16, De Pandis (L), Jovovic, Gonzalez, Botto 11, Wang, Cominetti, Bonetti. All. Vacondio.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Henno (L1), Parodi 12, Paparoni (L2), Stankovic 5, Kovar 10, Sabbi 12, Monopoli, Shumov, Kurek n.e., Baranowicz 3, Podrascanin 12. All. Giuliani.

ARBITRI: Braico (TO) – Sobrero (SV).

PARZIALI: 19-25 (22’), 19-25 (23’), 20-25 (24’).

NOTE: Monza bs 16, ace 1, muri 2, errori 3, ricezione 46% (25% prf), attacco 54%. Lube bs 13, ace 10, muri 12, errori 2, ricezione 60% (31% prf), attacco 50%.

Le parole dei protagonisti nel dopo gara

ALBERTO GIULIANI: “Questa vittoria ci voleva, in una gara rischiosa perché dopo due sconfitte poteva essere complicato tornare in campo con lucidità, invece l'abbiamo fatto conquistando tre punti importanti per la classifica: sono contento. Mi è piaciuto l'approccio della squadra alla partita, senza fare errori, non era facile né scontato. Ora ci attendono tante sfide importanti: ci aspetta un periodo molto tosto da affrontare con pochi allenamenti. Spero di avere tutta la rosa a disposizione, sarà molto importante: siamo un po' in deficit con i posti due, Sabbi fatica un po' a tornare al 100% dopo il problema agli addominali, mentre Fei è ancora fermo, speriamo di recuperare tutti per le sfide che ci attendono”.

SIMONE PARODI: “Una vittoria arrivata per meriti nostri, siamo stati bravi a schiacciare gli avversari che sono comunque in grado di mettere in campo una buona pallavolo, anche se mancano un po' in continuità. Serviva questo successo, perché venivamo da due sconfitte in cui abbiamo avuto qualcosa da recriminare pur tenendo un livello di gioco medio-alto. Un momento non facile da cui stasera siamo usciti, almeno per un pezzettino. Quando si vengono a giocare partite come quella di oggi non c'è mai la certezza di vincere: bisognava rimanere concentrati come ci ha chiesto il coach e l'abbiamo concretizzato molto bene”.

ALESSANDRO PAPARONI: “Coach Giuliani mi ha dato l'opportunità di entrare in campo nelle fasi difensive. Ho cercato di dare una mano alla squadra, la partita è andata via piuttosto liscia e siamo felici di aver vinto bene questa partita dopo le due sconfitte consecutive. Abbiamo fatto capire subito ai nostri avversari di essere arrivati qua per vincere e per riprendere la nostra marcia: la concentrazione alta in tutti e tre i set ci ha permesso di arrivare al successo senza cali di tensione. Ora ci aspetta una settimana senza impegni infrasettimanali, da affrontare al meglio per poi tuffarci nel big match di sabato con Perugia al Fontescodella”.

JIRI KOVAR: “Abbiamo approcciato la gara abbastanza bene, sapevamo che se li avessimo lasciati giocare senza pressioni questo poteva diventare un match pericoloso: abbiamo fatto il nostro dovere. Ora l'obiettivo è migliorare partita per partita, guardando al futuro con fiducia. Ci aspettano infatti sfide importantissime con Perugia in campionato e a Belgorod in Champions League, davanti a noi c'è una settimana di lavoro in cui dobbiamo restare concentrati, pensando prima di tutto al match di campionato con gli umbri di sabato prossimo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2014 alle 21:05 sul giornale del 09 dicembre 2014 - 555 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/acC8





logoEV