contatore accessi free

Falconara: arredano casa pagando con assegni rubati. Truffati mobilifici del maceratese

1' di lettura 10/12/2014 - Coppia arreda una lussuosa casa pagando con assegni rubati. E' quanto successo ad Falconara. Nei guai un giovane anconetano.

Arredare casa senza spendere un centesimo. Il sogno di un arredamento che va oltre il low cost. E' così che a finire nei guai è stato un anconetano. La mobilia infatti era frutto di una truffa. Si tratta di un giovane pregiudicato S.N. che aveva pensato bene di truffare due mobilifici del maceratese per arredare la sua nuova abitazione di Falconara.

S.N. dopo aver scelto i mobili con la sua compagna presso i mobilifici di Tolentino e di San Severino Marche si era fatto consegnare la merce ad Ancona pagando i due importi con assegni oggetto di ricettazione. A scoprire l’imbroglio i carabinieri della Stazione di Brecce Bianche di Ancona che hanno appurato che i mobili, inizialmente consegnati ad Ancona, erano stati successivamente trasportati a Falconara Marittima dove il giovane stava arredano una lussuosa dimora.

Scatta la perquisizione domiciliare nell'abitazione, da poco ristrutturata, da parte dei Carabinieri di Brecce Bianche nella quale veniva rinvenuto il nuovo mobilio per un valore complessivo di circa 20 mila euro. La stessa merce dopo essere stata riconosciuta dai truffati veniva restituita con grande soddisfazione ai legittimi proprietari.






Questo è un articolo pubblicato il 10-12-2014 alle 16:03 sul giornale del 11 dicembre 2014 - 413 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, falconara marittima, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/acLH





logoEV
logoEV