contatore accessi free

Pollenza: Maria Matteucci di Treia festeggia i 103 anni

2' di lettura 12/12/2014 - Di recente a Pollenza si è raggiunto un piacevole traguardo. Maria Matteucci, classe 1911, nata a Treia, ha compiuto il 7 dicembre bel 103 anni. Residente a Pollenza ormai da qualche anno, vive nella casa del nipote, tra le cure amorevoli di una grande famiglia.

Per l’occasione ha ricevuto la visita e gli auguri del primo cittadino Luigi Monti e dell’assessore ai Servizi Sociali Mariangela Lanzi. Maria ha avuto una vita travagliata, racconta spesso ai pronipoti di quando, a 7 anni, iniziò a lavorare duramente in campagna. Il suo grande amore, di cui era promessa sposa, morì in guerra e le fece promettere, prima di partire, che se gli fosse accaduto qualcosa, lei non avrebbe mai dovuto sposare altri uomini.

Lei mantenne la promessa fino ai quarant’anni, poi si unì ad un uomo buono e gentile. A quell’epoca aveva già lavorato tanto ed era riuscita a comprarsi una casa tutta sua. Le vicende della vita però l’hanno voluta vedova di lì a poco e così Maria ha continuato la sua vita a Loreto dividendosi tra il lavoro presso alcune famiglie borghesi del posto e la fede forte che la portava a Messa ogni mattina. Ancora oggi il suo appuntamento quotidiano è con il Rosario e con la trasmissione in tv della Santa Messa. Maria ha sempre coltivato la passione per i lavori a maglia e fino a che le è stato possibile ha regalato a tutti quantità di scialli e maglioni. Una donna forte, che è vissuta sola e in grande autonomia fino all’età di 95 anni quando poi il nipote l’ha voluta con sé per i problemi di salute che stavano insorgendo.

A lei vanno gli auguri dell’intera cittadinanza e i rallegramenti per l’ulteriore testimonianza di grande longevità nel nostro territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2014 alle 19:15 sul giornale del 13 dicembre 2014 - 738 letture

In questo articolo si parla di attualità, pollenza, comune di pollenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/acR4