Sentinelle in Piedi: protesta silenziosa contro i matrimoni gay

1' di lettura 16/03/2015 - "Una resistenza formata da persone che vegliano su quanto accade nella società denunciando ogni occasione in cui si cerca di distruggere l’uomo e la civiltà. Le Sentinelle vegliano nelle piazze per risvegliare le coscienze intorpidite e passive di fronte al pensiero unico." Così si presentano le Sentinelle in Piedi sul loro sito web.

Si tratta di un'organizzazione che manifesta le proprie idee organizzando flash mob in tutta Italia. L'ultimo si è svolto proprio a Senigallia, in piazza Roma il 14 marzo.
Circa trenta persone si sono date appuntamento, tramite una pagina Facebook, sabato pomeriggio nel cuore della città. Sono rimaste immobili, in piedi per circa un'ora a leggere un libro in silenzio.

Hanno "protestato silenziosamente" contro il progetto di legge che prevede di rendere lecite le unioni tra persone dello stesso sesso e l'introduzione dell'insegnamento dell'ideologia gender nelle scuole.

In contemporanea alla manifestazione silenziosa la piazza è stata contesa da un gruppo di ragazzi appartenenti ad alcuni centri sociali di Senigallia che hanno fatto sentire la propria voce in merito agli atteggiamenti omofobi.

Le forze dell'ordine sono state presenti per tutto il tempo, così che si sono potuti evitare incidenti a causa della presenza di "contromanifestanti" che hanno cercato di interferire con l'iniziativa.








Questo è un articolo pubblicato il 16-03-2015 alle 11:32 sul giornale del 17 marzo 2015 - 6657 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione senigallia, articolo, maddalena piattella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agNK





logoEV