contatore accessi free

Serie D: la Maceratese batte il Matelica all'ultimo minuto

3' di lettura 02/04/2015 - Va alla Maceratese il derby provinciale con il Matelica. Paura per la squadra prima in classifica che viene raggiunta sull'1 a 1 e rischia la sconfitta a pochi minuti dal termine con Jachetta. Alla fine però gol mangiato, gol subito: al 93' infatti il neo entrato Villanova manda in estasi i 500 maceratesi presenti sulle tribune con la rete della vittoria.

Matelica che comunque ha dimostrato di potersela giocare alla pari, nonostante le numerose assenze.

Inizio di partita condizionato dal forte vento, costante che influenzerà anche gran parte del secondo tempo, con la Maceratese subito in avanti ed il Matelica pronto a ripartire. Al 28' episodio che potrebbe già decidere il match. Ferri Marini penetra nell'area matelicese e si avventa sul pallone contemporaneamente al portiere Spitoni finendo a terra: per l'arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto va Romano, ma Spitoni, nonostante la buona battuta, para in tuffo deviando in angolo. Al 40' invece è Ambrosini ad impegnare Saitta dall'altra parte del campo. Il numero 9 locale si incarica della battuta di una punizione dal limite e grazie ad una deviazione della barriera rischia di siglare l'1 a 0.

Nel secondo tempo inizia meglio il Matelica con due nitide occasioni da gol sprecate al 50' ed al 55'. Prima è il solito Ambrosini a non trovare il tempo giusto su un cross pennellato di Mandorino, poi invece Borgese calcia male da dentro l'area divorandosi la rete a pochi metri da Saitta. La Maceratese però ci crede e non molla: al 63' Bartolini calcia solo alto, ma al 70', proprio quest'ultimo, si fa trovare pronto in area su una palla sporca e segna la rete dell'1 a 0. Il gol nasce da una punizione di Croce ed una brutta uscita di Spitoni. La partita si infiamma e le squadre si allungano. Dieci minuti dopo il vantaggio arriva infatti il pareggio. Altra punizione di Ambrosini, respinta corta di Saitta e tap-in vincente di Borgese. 1 a 1 e gara decisa finora dai calci piazzati. Sulle ali dell'entusiasmo è il Matelica a fare la voce grossa grazie anche all'espulsione per doppia ammonizione del centrale difensivo della Maceratese Garaffoni. Ne esce così un finale di partita emozionante e pieno di ripartenze. Da una di queste, al 92', il Matelica può chiudere il match con Jachetta, ma l'attaccante matelicese, solo avanti al portiere, incrocia troppo e spreca a pochi centimetri dal palo. Purtroppo per i locali però gol mangiato, gol subito. Un minuto dopo infatti, al 93', contropiede micidiale della Maceratese e gol al volo di Villanova. Il neo entrato, lasciato tutto solo in area, riceve un cross deviato ed insacca il gol dell'1 a 2. Il Matelica non ne ha più ed i maceratesi possono far festa.

MATELICA - MACERATESE 1 - 2

MATELICA: Spitoni, Girolamini, Corazzi, Borgese, Cesselon, Lazzoni, Iotti, Scotini (65' Jachetta), Ambrosini, Mandorino (74' Api), Moretti (86' Lanzi). (A disp.: Passeri, Ranucci, Benedetti, Moras, Mangiola, Ferretti.) All. Bartoccetti.

MACERATESE: Saitta, Cordova, D'Alessio, Croce, Garaffoni, Marini, De Grazia, Romano, Bartolini (71' Villanova), Ferri Marini (84' Petti), Kouko. (A disp.: Fatone, Cervigni, Perfetti, De Crescenzo, Tortelli, Grassi, Belkaid.) All. Magi.

Arbitro: Detta di Mantova.

NOTE:
Ammoniti: 23' Cesselon (Mat.), 27' Spitoni (Mat.), 58' Lazzoni (Mat.), 58' Garaffoni (Mc.), 58' Mandorino (Mat.). Espulsi: 81' Garaffoni per doppia ammonizione

Reti: 70' Bartolini (Mc.), 80' Borgese (Mat.), 93' Villanova (Mc.).

Recupero: 1', 5'.

Spettatori: 1100 circa.

Classifica: Maceratese 67, Fano 60*, Sambenedettese 57, Campobasso 48, Chieti 46, Civitanovese 42, Matelica 42, Jesina 40*, San Nicolò 40*, Giulianova 36*, Fermana 35, Recanatese 32, Termoli 30, Castelfidardo 29, Amiternina 28, Vis Pesaro 25, Agnonese 24, Celano 16. (* una partita in meno)

(nelle foto sotto alcuni momenti del match, clicca sulle immagini per ingrandire)








Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2015 alle 17:19 sul giornale del 03 aprile 2015 - 672 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, maceratese, serie d, Riccardo Antonelli, articolo, matelica - maceratese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahA0





logoEV