contatore accessi free

Treia: Daniele Salvi incontra la cittadinanza

3' di lettura 20/05/2015 - Platea attenta e rappresentativa ieri sera a Treia per confrontarsi con Daniele Salvi, candidato del Pd al Consiglio regionale. Presso la mediateca civica si sono riuniti cittadini, amministratori, iscritti e simpatizzanti del Pd; a fare gli onori di casa il segretario del circolo locale Alberto Spurio Pompili che ha introdotto i lavori.

Nel suo intervento il candidato dei Democratici ha toccato tutti i punti più rilevanti del programma di governo per la Regione e numerose sono stati, al termine del suo intervento, le domande dei presenti. Tra questi il responsabile regionale scuola del Pd Alberto Meriggi e l'assessore comunale Adriano Spoletini. Il tema che ha tenuto banco é stato quello della sanità, che a Treia riguarda la Casa della salute, la continuità assistenziale garantita dalle guardie mediche, i servizi di urgenza-emergenza e il pronto soccorso di Macerata. "Qui l'esperienza di una sanità capace di riconvertirsi e di rispondere ai nuovi bisogni é realtà -ha detto Salvi-; quanto fatto é stato lungimirante, ma in sanità come ovunque c'é bisogno d'innovazione continua e di una cittadinanza attiva che controlla e verifica la qualità delle prestazioni e le carenze che ci sono".

"La sanità dei prossimi cinque anni deve concentrarsi sull'offerta e la qualità dei servizi. Basta con le discussioni sui modelli organizzativi generali o su piani faraonici d'investimento per nuove strutture. Abbiamo bisogno di entrare nel dettaglio e di orientare le risorse disponibili verso le esigenze legate alla carenza di personale, di tecnologie, di spazi e di manutenzioni per tenere alta la qualità dei servizi al cittadino".

"Liste d'attesa, mobilità passiva, passare dalla sanità alla salute, accessibilità e informatizzazione/digitalizzazione sono le priorità".
Altri temi trattati sono stati l'efficientamento del trasporto pubblico locale e uno sviluppo a base culturale, ambientale turistica, quello che da diversi anni porta Fondazione Symbola, Unioncamere e Regione Marche a Treia per svolgere qui (come accadrà anche quest'anno a giugno) il proprio seminario estivo sui temi della cultura come motore della crescita.
"La sfida del prossimo governo regionale non sarà aggiungere a quanto già c'è, ma riorganizzare per mantenere il livello dei servizi ai cittadini e rispettare il vincolo finanziario che persisterà, anche se ci auguriamo alleggerito rispetto ad oggi".

Infine, un riferimento all'attualità politica: "Renzi sta facendo quanto umanamente possibile. Non ci sono alternative. Bene l'idea di rendere più flessibile l'uscita dal mondo del lavoro. Sono curioso di vedere la faccia di Spacca vicino a quella di Berlusconi martedì prossimo. Uno con la sua storia, che solo per perpetuare un potere personale, é capace di fare simili capriole. Indecente poi la gestione elettoralistica dei fondi regionali da parte di una giunta senza alcuna rappresentatività. Stanno prendendo in giro i marchigiani e i marchigiani risponderanno". "Dobbiamo battere astensionismo e frammentazione politica. É fondamentale che la Regione, il 31 maggio, abbia un governo solido. É necessario per la comunità regionale, che in questa fase difficile deve poter contare sul Pd che ha garantito negli anni lo sviluppo della regione, insieme alla necessaria dose d'innovazione e di freschezza". "In Regione, come in politica, servono passione e idee -ha concluso Salvi-, perché solo da esse viene la forza rigeneratrice di cui abbiamo bisogno".

Il prossimo appuntamento sarà domani 21 maggio 2015, ore 21.30 ad Appignano dove interverranno Tobia De Felice (segretario circolo di Appignano) e il sindaco Osvaldo Messi.






Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 20-05-2015 alle 17:57 sul giornale del 21 maggio 2015 - 518 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, daniele salvi, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ajG0





logoEV
logoEV