contatore accessi free

Calcio: i ragazzi del team The Flattators vincono la prima edizione de "48 ore di calcetto"

1' di lettura 24/06/2015 - Il Cus Macerata è la casa del futsal e dopo la conclusione del Clausura è andato in scena subito un altro torneo, questo una novità assoluta: il 48 ore di calcetto.

La kermesse si è svolta negli impianti di via Valerio mediante due serate fiume con partite no stop dall’ora dell’aperitivo in poi. Coinvolte 8 formazioni inizialmente suddivise in due gironi e a contendersi questa prima edizione sperimentale sono state The Flattators 2.0 e Ghetto Santa Madre. L’hanno spuntata i primi che si sono imposti sul Ghetto per 9-5 grazie anche al poker di reti dello scatenato Emanuele Salvi.

The Flattators aveva raggiunto l’ultimo atto surclassando in semifinale 6-1 Barbie Slayer mentre Ghetto Santa Madre si era imposto altrettanto agevolmente 6-2 su Illuminati. Il gradino più basso del podio, con la finalina per il 3° e 4° posto, è andato a Barbie Slayer con un netto 5-1.

The Flattators 2.0 campioni dunque, questi invece i riconoscimenti individuali dell'edizione inaugurale del 48 ore: miglior giocatore Lorenzo Patrassi, miglior portiere Lorenc Coku e capocannoniere Emanuele Salvi autore di 17 reti totali.

La rosa dei The Flattators 2.0: Panagiotis Lina, Valerio Piccioni, Andrea Di Silvestre, Emanuele Salvi, Leonardo Cantarini, Matteo Tartabini, Lorenc Coku.

Queste le otto squadre presenti al via della simpatica iniziativa di calcio a 5 organizzata da Nico Petruzzelli e Roberto Viviani (gli stessi del Clausura): Ghetto Santa Madre, Atletico Cimarella, We Papi, The Flattators 2.0, Barbie Slayer Tattoo, Seattle Seahawks, Illuminati, Officina.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2015 alle 19:27 sul giornale del 25 giugno 2015 - 499 letture

In questo articolo si parla di sport, Cus Macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ak8A





logoEV
logoEV